Cronaca

IMPERIA - "Fuck agenda 2030". "Sindacati nazisti", "Traditori dei lavoratori" e "Vivi" sono le scritte con le quali ignoti, la scorsa notte, hanno imbrattato i marmi accanto all'ingresso e alle vetrine della sede di via De Sonnaz della Cgil di Imperia.

"Abbiamo già provveduto a far denuncia - afferma il segretario della Cgil di Imperia, Fulvio Fellegara -. La via è piena di telecamere e siamo fiduciosi che i colpevoli vengano individuati. Sono gesti vigliacchi e per noi anche dolori e sfregio". Sul posto è già intervenuta la Digos della questura. "Non possiamo far altro che lavorare con ancora maggiore impegno e dedizione - conclude Fellegara -. Sono attacchi ricorrenti avvenuti anche in altre sedi nazionali. E' importante che nessuno legittimi certe posizioni". La scritta "ViVi" sormontata dalla 'W' è quella dei no vax, che durante il governo Draghi si battevano contro l'obbligatorietà del vaccino anti Covid.