Cronaca

LOANO - Sperava di farla franca il venticinquenne che ha falsificato la data del proprio certificato per risultare in regola col tampone ed ottenere il green pass. Il giovane è stato però colto in fallo dalla polizia municipale di Loano, nell'ambito di controlli presso attività ed esercizi commerciali della città. Il ragazzo è infatti dipendente di un negozio e durante la verifica ha fornito un certificato la cui data è risultata palesemente alterata. A quel punto è bastato un semplice controllo incrociato per stabilire quale fosse la vera data del tampone effettuato. La polizia ha quindi provveduto a denunciare il giovane per falso materiale.

Il Sindaco di Loano Luca Lettieri ha commentato: "La normativa relativa al Green Pass è molto stringente e richiede controlli costanti da parte delle polizie locali e delle forze dell'ordine. Ciò che mi preme ribadire è che le sanzioni elevate in caso di violazione non rappresentano semplicemente atti punitivi nei confronti dei trasgressori, ma anche una sorta di deterrente: rispettare queste regole, vaccinarsi, attenersi alle disposizioni del Governo sono l'unico modo per contrastare la diffusione del Covid-19. Stiamo vivendo la cosiddetta quarta ondata. Il numero dei contagi è tornato a salire vertiginosamente. Ora più che mai occorre essere vigili".