Cronaca

VENTIMIGLIA - Si sono fatti pagare quasi 700 euro per far entrare in Francia dall'Italia quattro cittadini stranieri, per poi in realtà lasciarli nei pressi di un sentiero di frazione Grimaldi, a Ventimiglia.

I fatti risalgono allo scorso 19 settembre: in manette sono finiti un italiano di 66 anni, originario di Seminara (Reggio Calabria), ma abitante a Bordighera, e un pachistano di 21 anni. Oggi c'è stata la convalida dell'arresto davanti al gip Paolo Luppi del tribunale di Imperia.

Stando a quanto accertato, i quattro stranieri sarebbero entrati in contatto con i due arrestati tramite la mediazione di un cittadino nordafricano. Al momento dell'intervento della polizia, l'italiano è stato trovato in possesso di 165 euro e il pachistano di 510. Per andare in Francia, tuttavia, i due quattro migranti avrebbero dovuto incamminarsi per un impervio sentiero che conduce dall'altra parte della frontiera.