Cronaca

Cinquantenne ambientalista, ma evidentemente non pacifista, rifila un pugno a un autista dopo la manifestazione di Fridays for Future
56 secondi di lettura

GENOVA -Ecologista lo sarà pure ma probabilmente non ha l'animo pacifista il cinquantenne che ieri dopo avere partecipato a parte della manifestazione a difesa del clima ha colpito con un pugno un tassista reo, a suo dire, di tenere acceso il motore durante l'attesa di un cliente.

E' successo intorno alle 11 in piazza Matteotti, a due passi da piazza De Ferrari dove il corteo dei ragazzi di Fridays For Future (ovviamente estranei all'aggressione) stava arrivando dopo una partecipata e colorata manifestazione lungo le strade del centro città partita da piazza Bersaglieri d'Italia, a Principe.

A fare perdere la pazienza al cinquantenne sarebbe stato il battibecco con il tassista a causa del fatto che lo stesso tenesse il motore del taxi acceso nonostante l'auto fosse ferma in attesa di un cliente.

L'allarme per l'aggressione è stata lanciata dal tassista: sul posto sono giunti i poliziotti di una volante e della Digos e gli agenti della polizia municipale che hanno poi avviato le indagini per cercare di dare un nome all'ecologista boxer: primo passo degli accertamenti il sequestro delle immagini delle telecamere della zona e la descrizione dell'aggressore, pare con i baffi.

ARTICOLI CORRELATI

Venerdì 23 Settembre 2022

Sciopero scuola e cambiamento climatico: a Genova in piazza i Fridays for Future

L'appuntamento è per la mattina del 23 settembre in via Fanti d'Italia, accanto alla stazione ferroviaria di Genova Principe, per una manifestazione accompagnata da un corteo per il centro città
Giovedì 15 Settembre 2022

Genova, campione di lotta picchia la fidanzata: lei lo denuncia dopo l'ennesima aggressione

La donna ha allertato le forze dell'ordine dopo aver subito una lesione all'occhio: l'uomo è stato arrestato