Cronaca

LA SPEZIA - Non è stata la peste suina ad uccidere il cucciolo di cinghiale trovato morto all'interno del parco della Maggiolina. L'autopsia, effettuata dalla sanità veterinaria sulla carcassa, ha infatti escluso quest'ipotesi come causa della morte del cucciolo, uno dei componenti della famigliola di ungulati che vivono reclusi da oltre 10 giorni all'interno del parco.

LEGGI ANCHE - La Spezia, morto uno dei cinghiali reclusi alla Maggiolina

Ma le risultanze dell'autopsia restano sotto più stretto riserbo. La vigilanza veterinaria regionale infatti ha redatto una informativa che è stata depositata in procura il cui contenuto, sottolinea Asl5, non verrà divulgato. Non è escluso dunque che il cucciolo di cinghiale non sia morto per cause naturali o per denutrizione.

Dopo otto giorni di presidio davanti al parco La Maggiolina della Spezia, i gruppi di animalisti avevano organizzato una vera e propria manifestazione a sostegno delle attività all'interno del parco LEGGI ANCHE - Cinghiali chiusi nel parco alla Spezia, animalisti organizzano una manifestazione