Cronaca

GENOVA - Un importante gesto di solidarietà per tendere la mano a chi non ha una casa. Il Comune di Genova ha aperto una struttura notturna aggiuntiva per ospitare le persone senza dimora in questi mesi invernali e non lasciare nessuno al freddo. L'iniziativa rientra nel Piano Inverno previsto nel Patto di Sussidiarietà, accordo tra un'insieme di associazioni che cooperano per aiutare persone in condizione di povertà estrema con servizi diurni enotturni.

La struttura, che si trova nel centro storico e potrà ospitare un massimo di 20 persone, resterà aperta fino a marzo. L'accesso avverrà tramite centri d'ascolto e altre associazioni umanitarie, oppure tramite invio della Polizia Locale.

Il consigliere delegato alle Politiche sociali Mario Baroni ha spiegato l'iniziativa: "Con la rapida discesa delle temperature e con la possibilità concreta che possa arrivare anche la neve abbiamo deciso di attivare la struttura per consentire a chi ne avesse bisogno di trovare riparo durante la notte. Se non dovesse bastare, abbiamo pronto un piano per cercare di attivare ulteriori soluzioni per consentire a quante più persone possibili di trovare risposta al loro bisogno d’accoglienza".