Attualità

Al Salone Orientamenti di Genova presente il giovane appassionato di sport e natura che conta oltre 366 mila followers su Instagram
2 minuti e 0 secondi di lettura
Nick Pescetto, content creator

GENOVA - Ci vuole una grande passione, prima di tutto, per poter diventare content creator e fare di quella passione un lavoro. È questa la prima raccomandazione che i protagonisti dell'evento "Cogli l'onda - Content Creators si raccontano" al Salone Orientamenti hanno fatto ai giovani partecipanti in cerca di risposte sul proprio futuro. Se si vuole viaggiare, fare sport, realizzare contenuti video e fotografici, condividerli sui social e conquistare un discreto seguito, la prima cosa è puntare su se stessi e sui propri interessi. L'incontro ai Magazzini del Cotone ha destato un discreto interesse: presenti Nick Pescetto, Jonny Livorti, Federico Merlo e Pietro Ienca che hanno interagito con piacere col pubblico in sala. 

Nick Pescetto è un giovane content creator e appassionato di sport: originario del Brasile, tra Spagna, Italia e sud America cattura momenti unici per la sua community che su Instagram conta oltre 366 mila followers. "Da sempre ho avuto un grande amore per lo sport e per la natura. Così ho iniziato a documentare con video e fotografie queste attività, senza neanche pensare di poterne fare un lavoro. Solo dopo alcuni anni ho capito che impegnandomi e dando il massimo avrei potuto 'inventarmi' un mestiere e soltanto in quel momento sono entrati in gioco i social. In ogni percorso ci sono delle difficoltà, l'importante è accettare la sfida e riuscire a fare piccoli passi per avvicinarsi alla meta: non ascoltate cosa vi dice la società, la famiglia o la scuola. Credete in voi stessi".

"Basta ascoltare sempre il proprio cuore"

Fondamentale trovare la propria voce e il proprio modo di comunicare, per poter conquistare un seguito che consenta poi di realizzare contenuti anche guadagnando qualcosa in più. Ma bisogna anche studiare, Nick ha frequentato Business e Sport Management a Barcellona, mentre il genovese Pietro Ienca, creatore digitale della pagina @tripinyourshoes con cui racconta e documenta itinerari sostenibili, ha spiegato ai ragazzi che "L'università non deve essere per forza una scelta dettata dalla volontà di trovare un impiego, può essere per voi uno stimolo che approfondisca i vostri interessi". 

Non è un percorso per tutti e, contrariamente a quello che si pensi, riuscire a ritagliarsi uno spazio sui social network non è così facile. Il percorso è impervio e ricco di ostacoli, non tutti potranno realizzare il 'sogno', ma impegnandosi si apriranno di certo altre strade che possano permettere di coniugare le proprie inclinazioni con un lavoro. E questo è il messaggio che resta in questa edizione di Orientamenti 2021.

 


 

ARTICOLI CORRELATI

Giovedì 18 Novembre 2021

La movida, cosa si meritano i giovani e 'orientamenti' per adulti

Ascoltando le interviste ai ragazzi di ‘Orientamenti’ a caccia di idee e stimoli per il loro futuro, appare sempre più netta la differenza con le generazioni del passato: sono evidenti la voglia di uscire dai confini, il desiderio di scegliere, provare esperienze, la consapevolezza che non ci sarà u
Giovedì 18 Novembre 2021

Orientamenti 2021 React, 200 colloqui attitudinali con i ragazzi per l'Ateneo

Moltissime le adesioni di questa edizione in presenza
Giovedì 18 Novembre 2021

Orientamenti 2021, oltre 5000 docenti nel progetto Scuola digitale Liguria

GENOVA - Supportare il sistema d'istruzione ligure a realizzare, grazie alle tecnologie digitali, una scuola di qualità, uno spazio aperto e innovativo per formare i giovani alle nuove competenze richieste dal mondo del lavoro e prepararli alla “cittadinanza digitale”: sono gli obiettivi di Scuola D
Mercoledì 17 Novembre 2021

Scuole, approvata all'unanimità la "Carta di Genova" sull'orientamento

"Una carta di Genova" sull`Orientamento è  stata approvata dalle commissioni della Conferenza delle Regioni e delle province autonome Istruzione, Università e Ricerca (Xcommissione) e Formazione e Lavoro (XI commissione) riunite in sede  congiunta al salone Orientamenti di Genova. Un`occasione, quel
Mercoledì 17 Novembre 2021

Orientamenti 2021 React, l'entusiasmo dei giovani a caccia di futuro

In molti a visitare gli stand di scuole superiori e Ateneo
Martedì 16 Novembre 2021

Università, a Orientamenti il ministro Messa: "Green Pass sta funzionando, per ora bene così"

Nei prossimi anni gli atenei italiani dovranno cambiare la propria offerta formativa per renderla più adatta alle esigenze del mercato del lavoro
Martedì 16 Novembre 2021

Inaugurato il Salone Orientamenti, il ministro Bianchi: "Proprio da Genova parte la nostra riforma"

Il ministro dell'istruzione ai ragazzi ha ricordato che: "Come Colombo, mentre cerchiamo il nostro oriente da una strada nuova, possiamo imbatterci nell'occidente e in un mondo inesplorato"