Sport

GENOVA - Un ritorno al passato, fatto di persone serie e soprattutto sampdoriane. E' questo il riassunto dell'assemblea tenutasi martedì sera tra i club delle tifoserie della Sampdoria, alle quali ha partecipato anche una fetta della dirigenza blucerchiata. Presenti infatti anche il presidente Marco Lanna e Gianni Panconi, in rappresentanza del cda blucerchiato. Un gesto che assume un particolare significato, visto che, come ricorda la Federclubs, da un decennio a questo tipo di assemblee mancava la presenza di un presidente. Lanna e Panconi, le uniche vere anime blucerchiate della nuova dirigenza, compiono un primo passo per ricucire i rapporti tra società e tifoseria, uno degli obiettivi già decantati all'arrivo di Lanna come nuovo patron.

I tifosi sanno che il compito di trovare un nuovo acquirente per il club non sarà facile, ma intanto con l'annuncio dell'advisor che si occuperà di tale missione e della conferma della possibilità di iscrivere la Sampdoria al prossimo campionato, la fiducia riposta è già più alta rispetto a mesi fa.

Ora il mercato a cominciare da chi se ne occuperà: una delle situazioni da risolvere riguarda il dualismo dei direttori sportivi, costituito dalla coppia Faggiano-Osti- Oggetto dell'ultimo consiglio d'amministrazione, la sensazione è che si possa proseguire ancora un po' con questo assetto, a meno che per uno dei due non arrivino offerte vantaggiose. L'Hellas Veron pareva interessata ma poi si è deciso di virare su Marroccu.