Sport

GENOVA - Porte girevoli in casa Genoa, già al lavoro per costruire la squadra che il prossimo anno dovrà tentare la risalita dalla Serie B, cammino che già di per sé non si presenta facilmente percorribile. Si parte dalla porta, Sirigu non rinnoverà il proprio contratto con il Grifone ed ecco che spunta l'ipotesi di Jesse Joronen, 29enne di proprietà del Brescia che può lasciare il club di Cellino a parametro zero.

Se si arrivasse alla fumata bianca, l'estremo difensore finlandese si conterrebbe un post da titolare con Adrian Semper, già al Genoa da un anno e che potrebbe trovare la titolarità nel prossimo futuro. E poi c'è il giovane Rok Vodisek, convocato per le ultime partite ma mai utilizzato in gare ufficiali: per lui si potrebbero aprire le porte di un possibile prestito oppure potrebbe rimanere come terzo portiere. Verso la direzione opposta invece il portiere Alberto Paleari, che il Benevento vorrebbe riscattare dopo una stagione positiva in terra campana.

Chi non ha possibilità di rimanere in rossoblù è sicuramente Felipe Caicedo, che rappresenta una grana per il Genoa: lo stipendio di 2.5 milioni dell'ecuadoriano non permette al club di poterlo trattenere, e dal canto suo il giocatore non gradirebbe la permanenza in serie cadetta. L'unica strada percorribile pare allora essere quella della rescissione consensuale del contratto, che farebbe felici entrambi le parti