Sport

Si profila un clima proibitivo, sabato sera alle 21 alla Favorita di Palermo, per la gara di ritorno tra i rosanero locali e la Virtus Entella, valida per i quarti di finale dei playoff di serie C. I biancocelesti di Gennaro Volpe sono chiamati a rimediare alla sconfitta dell'andata a Chiavari, un 1-2 che obbliga la Virtus Entella a vincere con almeno due gol di scarto per accedere alla semifinale.

Ma lo stadio sarà un catino infuocato: sono infatti già 19mila i biglietti venduti per la partita. Dopo i 3.200 tagliandi staccati durante la fase di prelazione riservata ai 2.375 abbonati, che avevano la possibilità di acquistare oltre al proprio biglietto anche uno per un accompagnatore, in tre ore sono stati venduti altri 16 mila biglietti.
Così come accaduto in occasione della partita con la Triestina del turno precedente, al "Renzo Barbera" si registrerà il tutto esaurito. Il Palermo, che aveva lasciato la serie A nel 2017, era stato escluso anche dalla B due anni fa per inadempienze finanziarie: così la squadra rilanciata nel grande calcio da Zamparini, che l'aveva riportata in A nel 2004 dopo 38 anni di assenza, nel 2006 dopo la Juventus la seconda "fornitrice" di calciatori (Zaccardo, Barzagli, Barone, Grosso e Toni) alla Nazionale campione del mondo di Lippi era ripartita dalla D.