Sport

Sconfitta interna per la Virtus Entella, nei quarti di finale dei playoff di serie C. I biancocelesti hanno perso 1-2 in casa con il Palermo e adesso ci vorrà una vera e propria impresa, sabato 21 maggio alle 21 alla Favorita, per continuare a tener vivo il sogno dell’immediato ritorno in B. Serve una vittoria con due gol di scarto.

A decidere la gara le reti, tutte nel secondo tempo, di Luperini al 46', su corner dalla destra battuto da Valente, e dell’ex biancoceleste Brunori al 53', che ha trasformato un calcio di rigore da lui stesso ottenuto per fallo di Pellizzer. A riaccendere la gara la rete di Merkaj al 68' sugli sviluppi di un corner. Durante il secondo tempo la partita e' stata sospesa per un malore che ha colpito un tifoso del Palermo, soccorso da personale medico.

"Il rammarico - dice mister Gennaro Volpe (nella foto) ai media ufficiali - è per il risultato, la squadra ha dato tutto giocando una buona partita, a viso aperto. Il Palermo è una squadra forte, costruita per vincere. Peccato. Abbiamo avuto un approccio molto difficile nel secondo tempo e lo abbiamo pagato caro. I ragazzi hanno reagito e trovato anche il gol, non è finita qua, c’è un’altra gara da giocare. Nel calcio ci sono state tante imprese, noi ci crediamo fino alla fine. Andare a vincere con due gol di scarto non è facile, ma è pur sempre una partita di calcio. La squadra ha dimostrato di non mollare mai e non inizieremo certo a farlo a Palermo. Dispiace in una serata così non aver avuto la gratificazione del risultato. I tifosi ci hanno incitato e sostenuto, in città si è respirata grande attesa. Suderemo la maglia e lotteremo fino all’ultimo anche per loro”.