Sport

SANREMO - "Il 'Sanremo' è l'università del rally". Paolo Zanini, esperto navigatore e commentatore di Primocanale Motori non ha dubbi. Il rallye di Sanremo è uno dei più impegnativi e 'tosti' per i piloti pronti ad affrontare le curve e strettoie dell'entroterra di Ponente. La 69esima edizione è pronta a partire. Primocanale segue in diretta con due giorni di diretta le prove speciali lungo il percorso con il commento tecnico degli esperti e soprattutto le immagini vere protagoniste del rallye. 

Venerdì e sabato due giorni di diretta in Tv, sul web e sui social su Primocanale, per poter seguire tutte le fasi della gara, anche da bordo strada dai dispositivi mobili. In tutto 80 equipaggi in gara per il campionato italiano assoluto rallye, 58 nel Sanremo leggenda. Da seguire anche la sfida fra i dieci protagonisti del CIAR Junior, la serie dedicata ai futuri campioni, che prende il via da Sanremo. E le coppe dei trofei monomarca come Peugeot e Suzuki. 

"Il 'Sanremo' è la gara più importante e blasonata in Italia. E' un icona del campionato italiano rally - spiega ancora Zanini -. Le prove speciali hanno un'alta difficoltà e metteranno alla prova tutti i piloti e i team". Giovedì si sono svolte le verifiche sportive seguite poi dalle verifiche tecniche. Nel parco assistenza gli ultimi dettagli da parte dei tecnici dei team. 

Tanti i campioni del mondiale in gara lungo le strade sanremesi tra questi l’irlandese due volte vincitore Craig Breen, il norvegese Mads Ostberg, gli italiani Andrea Crugnola e Giandomenico Basso. Tra i sicuri protagonisti anche Fabio Andolfi bandiera di Primocanale Motori, partner mediatico del Sanremo Rallye.

Il Sanremo permetterà anche di far scoprire, o riscoprire, le bellezze del Ponente Ligure con gli appassionati e i curiosi che affolleranno strade e cittadine dell'entroterra.   

Qui tutte le informazioni sul Rallye di Sanremo 2022