Sport

Oltre 500 supporters rossoblù al Genoa Museum per festeggiare il record di abbonamenti. Oltre a Bani protagonisti Retegui, Strootman, Gudmundsson, Thorsby, Dragusin, Martinez e Frendrupo che hanno scattato foto e firmato autografi in serie
1 minuto e 31 secondi di lettura

GENOVA - Bagno di folla al Genoa store del Porto Antico. Tantissimi i tifosi in coda per portarsi a casa un autografo di Gudmundsson, Strootman, Bani, Retegui, Dragusin, Martinez, Frendrup e Thorsby che hanno festeggiato insieme ai supporters rossoblù lo storico record di abbonamenti raggiunto. Raggiunta e superata quota 25,500 abbonamenti. In oltre 500 si sono presentati nel pomeriggio davanti al Genoa Museum.

"Siamo orgogliosi di questo record e ringraziamo i nostri tifosi poi sta a noi in campo ricambiare - spiega Mattia Bani -. Vogliamo raggiungere la salvezza che sarebbe un risultato importante per una neopromossa. L’anno scorso dopo la retrocessione c'era un ambiente un po’ particolare, poi siamo stati bravi a far ritrovare entusiasmo a tutto l’ambiente".

L'avvio della stagione ufficiale si avvicina. "È una serie A difficile, ci sono squadre importanti, più livellata per quanto riguarda le squadre medie. Ci sarà da combattere. Stessa difesa dello scorso anno? Essere in un sistema collaudato e conoscersi è un vantaggio. Ci sono squadre più forti rispetto alla serie A ma sono convinto che tra tutti faremo un’ottima stagione. I nuovi arrivi? Noi cerchiamo di far entrare tutti nel gruppo e di farli sentire bene".

Tra una settimana la Coppa Italia contro il Modena poi la prima di campionato contro la Fiorentina. "In Coppa vogliamo passare il turno perché vincere aiuta il morale. Inizio di campionato difficile? È un avvio di campionato da serie A, è quello che volevamo".

Qual è stata la differenza tra la preparazione estiva dell'anno scorso con Blessin e quella di quest'anno con Gilardino? "Ognuno porta le sue idee - risponde Bani -. Sicuramente il mister lo conosciamo dalla seconda parte dell'anno scorso e questo ci ha agevolato. Fare qualche gol in più? Sì vediamo, pensiamo prima a non prenderne poi anche di farne" conclude Bani con un sorriso.

 

TAGS