Sport

 GENOVA - Sono ancora momenti febbrili per il futuro di Blessin dopo la sconfitta di domenica contro il Cittadella. L’esonero potrebbe scattare entro martedì mattina. Malgrado oggi abbia diretto un allenamento della squadra rossoblu al “Signorini” il suo destino pare stavolta veramente segnato.

Il tam tam sul capolinea di Blessin dal tardo pomeriggio è stato sempre più forte. La proprietà americana potrebbe decidere l’esonero dopo un’attenta analisi. Secondo Sky le quotazione di una conferma del tecnico tedesco al Grifone sono ai minimi termini. Possibile un incarico ad interim al mister della Primavera Alberto Gilardino per affrontare giovedì il Sud Tirol al Ferraris con sullo sfondo Bjelica e Semplici che corrono per la panchina del Genoa se verrà giubilato Blessin.

Ma c’è anche Claudio Ranieri ex di Roma, Leicester e Sampdoria tra i papabili. Dopo quasi un anno alla corte dei rossoblu, Blessin pare al passo di addio come lui stesso aveva anticipato dopo il ko col Cittadella  quando ha detto: “Non ho buone sensazioni”. Blessin è arrivato al Genoa il 19 gennaio del 2022 dall’Ostenda sostituendo Shevcenko. Il Grifone era sul fondo della classifica. Qualche buon risultato, dignità ridata ai giocatori ma alla fine i 16 punti conquistati dal tedesco non evitano la retrocessione. In questa stagione Blessin ha fatto 23 punti con una media leggermente superiore al punto e mezzo a gara. A preoccupare la dirigenza è l’involuzione del gioco e le tre sconfitte e i due pareggi nelle ultime 5 partite. Troppo poco per proseguire vista anche la contestazione dei tifosi.

TAGS