Sport

La Spal fin qui aveva perso una sola partita e questo spiega abbastanza bene l’importanza del successo del Genoa a Ferrara davanti ai 1500 suoi tifosi omaggiati sui social dal presidente Zangrillo: “Grazie, come sempre”.

Lo staff dirigenziale al Mazza, c’erano anche Blazquez e Ricciardella ha visto però anche la prova di forza che può scatenare questa squadra.

Intanto è arrivato il terzo successo in trasferta, poi Coda si è sbloccato col primo gol in campionato a cui si è aggiunto l’assist per il raddoppio di Gudmundsson e la difesa, a parte qualche sbandata nel primo tempo con Ilsanker e Vogliacco entrambi ammoniti e preoccupati poi giustamente sostituiti, non ha in seguito avuto problemi a tenere alla larga la Spal.

Certo aver giocato quasi tutto il secondo tempo con l’uomo in più per la folle entrata di Mecariello (espulso al Var) su Jagiello ha agevolato il compito di tutti, ma in generale si è visto una squadra tosta che non ha paura di accettare una gara sporca e pronta a colpire. Strootman dal primo minuto in campo ha preso per mano tutti e con l’indiavolato Frendrup al suo fianco ha comandato le operazioni.

Tanti fattori positivi in vista del match di venerdi col Cagliari, ma c’è ancora da migliorare. Lo ha detto mister Blessin persino alla vigilia e lo ha ribadito pure dopo il match vinto: “Il bilancio lo faremo alla decima giornata, ma dobbiamo lavorare parecchio”. In effetti paradossalmente nel secondo tempo con il vantaggio numerico, il Genoa si è allungato è causa un paio di dabbenaggini ha concesso un paio di contropiede da matita rossa. Blessin ha annotato tutto e quei dieci minuti non gli sono piaciuti.

Poi c’è da capire perché i rossoblu sprecano tante occasioni da gol, Yalcin si è mangiato im raddoppio e anche Coda ha gestito così così qualche opportunità in una prestazione comunque molto buona in cui ha onorato da leader la fascia di capitano. Ecco i segnali forti che im Grifone sta mandando al campionato: tanta sostanza è una rosa ancora tutta da sfruttare e poi umiltà. Quella che servirà contro il Cagliari in crisi e per questo ancora più pericoloso. Ma il Ferraris ora va sfruttato al meglio.

ARTICOLI CORRELATI

Sabato 01 Ottobre 2022

Blessin promuove il Genoa: "Bene i tre punti e il gol di Coda: ora lavorare e lavorare"

FERRARA - Non può che essere soddisfatto il tecnico del Genoa Alexander Blessin dopo il successo con la Spal. E il mister tedesco non si risparmia: “Faccio i complimenti alla mia squadra perché non era facile venire qui e vincere contro una Spal che è una buonissima squadra è guidata bene. Tre punti
Sabato 01 Ottobre 2022

Colpi di Coda e Gudmundsson, Genoa corsaro a Ferrara: Spal ko 2-0

I rossoblù tornano alla vittoria in trasferta. Padroni di casa in dieci nella ripresa per l'espulsione di Meccariello