Sport

Genova - Contestazione davanti all'Ac hotel di Genova di corso Europa da parte degli ultras della Sampdoria che si sono ritrovati per contestare Massimo Ferrero. Tutto è partito dal leader storico Vincenzo Tirotta che ha postato un commento dove annunciava la possibile presenza di Ferrero a Genova.

Immediatamente un gruppo di tifosi si è recato sotto l'hotel sede del ritiro della Samp. Esposto uno striscione con su scritto: "Ferrero a Genova non ti vogliamo a Genova" a cui sono seguiti i cori contro l'ex presidente blucerchiato. 

Ferrero nel pomeriggio era a Pescara per assistere dalla tribuna dello stadio Adriatico alla partita di serie C tra i padroni di casa e il Monterosi Tuscia iniziata alle ore 18,15.  Presenza allo stadio di Pescara confermata da una foto di un sito locale che segue la formazione abruzzese. A pescarasport24 Ferrero ha detto: "La mia presenza all'Adriatico è una semplice visita di cortesia perché sono molto amico del presidente Daniele Sebastiani - sottolinea Ferrero - In passato abbiamo concluso anche alcune operazioni di mercato come quella per Torreira e l'ultima per il giovane Delle Monache. Sebastiani è una brava persona, seria ed appassionata. Capisce di calcio, mi ha invitato e sono venuto molto volentieri. Un mio coinvolgimento nel Pescara? Il Pescara e Sebastiani non hanno bisogno di niente. Siamo soltanto molto amici. Se bussa alla mia porta Ferrero apre".

L'ipotesi della presenza di Ferrero a Genova non è confermata né smentita. Non è dato sapersi se fosse prevista o se nel mentre c'è stato un cambio di programma. Nel post social pubblicato da Tirotta si legge: "Sta girando ed è più di una voce: il nano mal... sta arrivando a Genova!" e aggiunge: "Addirittura si dice vorrebbe presentarsi allo stadio domani. Vediamo adesso tutti quelli che con i fatti vogliono difendere la Sampdoria dal suo male assoluto".

In serata, la nota della Federclubs: "Intendiamo esprimere il nostro grazie e il nostro supporto a chi si è esposto in prima persona per trasmettere un messaggio da noi tutti condiviso: il SIG. FERRERO NON DEVE MAI PIÙ AVVICINARSI ALL’UNIONE CALCIO SAMPDORIA".