Sport

Come previsto, Thiago Motta è il nuovo allenatore del Bologna. Il tecnico italo-brasiliano succede a Sinisa Mihajlovic, esonerato in settimana con la squadra affidata, per la partita vinta con la Fiorentina, al vice Luca Vigiani.

Motta, 40 anni appena compiuti, nato in Brasile con antenati veneti e quindi col doppio passaporto, da calciatore optò per la cittadinanza italiana e quindi ha vestito la maglia della Nazionale. Ha trascorsi importanti in Liguria: quando ormai era dato per perso al grande calcio, per via di due gravissimi infortuni, venne rilanciato da una grande intuizione di Preziosi, che lo prese a parametro zero per il Genoa. Motta disputò un campionato straordinario, portando i rossoblù a un quinto posto deciso solo dalla differenza reti a favore della Fiorentina che avrebbe chiuso quarta. In estate, sia il centrocampista che Diego Milito passarono a peso d'oro all'Inter, dove agli ordini di Mourinho avrebbero conquistato Champions League, Scudetto e Coppa Italia, il famoso "Triplete". Quindi, il passaggio al PSG qatariota, con l'avvio della carriera di allenatore.

Anche da mister, Motta deve molto a Preziosi che, dopo la prima esperienza all'Under 19 del PSG, lo chiama al Genoa nel 2019 alla 9a giornata per sostituire Aurelio Andreazzoli. Ma l'impatto del debuttante, che al supercorso a Coverciano era stato il miglior diplomato della sua sessione, non sarà positivo e dopo 8 partite arriva l'esonero, a favore di Davide Nicola che fra mille triboli otterrà la salvezza.

Motta però conserva la fama di predestinato e l'estate successiva il ds dello Spezia Riccardo Pecini decide di affidargli la panchina delle Aquile, dopo l'improvviso abbandono di Italiano che rescinde e va alla Fiorentina. Nella stagione del mercato bloccato e del Covid in ritiro, Motta ottiene una salvezza ancor più tranquilla di quella della stagione precedente, ma non c'è il lieto fine: a stagione conclusa, il tecnico rescinde il contratto con lo Spezia. Qualcuno dice che potrebbe addirittura tornare al PSG da allenatore capo, invece Motta comincia la stagione da disoccupato, sembra possa andare all'Inter al posto di Inzaghi, poi la chiamata del Bologna.