Sanità

"Ci siamo confrontati tra i colleghi e c'è sicuramente un aumento dei casi e in generale di tutte le febbri, ci sono tanti episodi febbrili e tra questi un aumento dei casi di covid", spiega Alberto Ferrando, pediatra e presidente dell'associazione dei pediatri extra-ospedalieri della Liguria. "I genitori chiamano molto allarmati a causa di febbroni che arrivano a 39-40 e che scendono poco con l'antipiretico e per le prime 24-48 ore e spesso la febbre precede i disturbi che possono essere mal di gola o altro".

"Dai dati del Ministero della Salute si vede che c'è un aumento poiché questa variante Omicron è molto più contagiosa ma cerchiamo di non allarmarci perché ad ora, grazie anche ai vaccini e alla stagione, la situazione dei ricoveri non è aumentata", continua il medico. "Nelle forme precedenti aumentano i casi, dopo qualche settimana aumentano i ricoveri e dopo aumenta anche la mortalità. E' l'effetto 'rana bollita': se noi buttassimo una rana dentro l'acqua calda, lei scapperebbe ma se noi mettessimo la rana nell'acqua tiepida e pian pianino aumentassimo la temperatura dell'acqua, lei inizierebbe a stare male e non riuscirebbe più ad uscire dall'acqua. Stiamo parlando tanto di covid, la gente ormai non ne può più e nega, dice che non è niente mentre se fosse il primo episodio, anche se con mortalità ridotta, adesso saremmo tutti allarmati. Siamo in una vasca, come la rana bollita che quando si rende conto che l'acqua è troppo calda non ce la fa più ad uscire", conclude il dottor Ferrando.

 

ARTICOLI CORRELATI

Martedì 21 Giugno 2022

Giornata contro leucemia, linfomi e mielomi: nuove terapie facilitano guarigione

L'esperto: "Sono malattie del sangue e perciò diffuse, ma oggi abbiamo molte armi per combatterle"