Politica

Rolando, centro destra: "Pronto a riconoscere, finalmente, che l’appoggio dei partiti è fondamentale? D’altronde anche il suo “padrino politico” Claudio Scajola ha l’appoggio dei partiti"
1 minuto e 30 secondi di lettura

"Il prossimo sindaco di Sanremo dovrà doverosamente allargare la prospettiva della propria azione al fine di arrivare a rappresentare un maggior numero di istanze possibili. Ce lo ha chiesto la cittadinanza con un voto al primo turno molto articolato, che va ascoltato con grande senso di responsabilità, ancor più oggi che la città di Sanremo si trova alla vigilia di scelte strategiche decisive e grandi cambiamenti. Questo lo sento come un dovere morale, oltreché politico.

Con questo spirito - prosegue Mager nella nota ufficiale - mi rivolgo al candidato sindaco Fulvio Fellegara e alla sua comunità per chiedere loro un supporto concreto al ballottaggio, poiché ritengo che i valori, a partire da quello dell'antifascismo, i programmi e le visioni che ci legano siano di gran lunga superiori rispetto alle differenze che ci separano"

Durissima la risposta dell'avversario di centro destra Gianni Rolando che, sempre attraverso una nota, fa sapere che " il candidato “ultracivico” Mager è in spasmodica ricerca di appoggi dai partiti per il ballottaggio. La sua posizione  - prosegue - “ultracivica” vacilla, e per ottenere il risultato promette “poltrone” all’estrema destra (Indipendenza) e all’estrema sinistra… praticamente tutto l’arco costituzionale!

Si sarà forse pentito del suo “solo sbandierato” ultracivismo, lontano dalle logiche di partito? O è così preoccupato del risultato finale che è pronto a riconoscere, finalmente, che l’appoggio dei partiti è fondamentale? D’altronde anche il suo “padrino politico” Claudio Scajola ha l’appoggio dei partiti… C’è poi una “frangia” isolata a sinistra  - prosegue il Comitato per Rolando Sindaco - che dichiara pubblicamente di appoggiare Mager al ballottaggio, per contrastare l’ascesa della destra.  Probabilmente non si sono accorti che lo stesso Mager ha incassato l’appoggio di Indipendenza, con tanto di banchetto comune in Via Matteotti, partito nazionale che fa capo a Gianni Alemanno ed è espressione della destra estrema."