Politica

Balneari e taxi, la Lega fissa un altro segno di demarcazione rispetto al movimentismo neocentrista. “Spostare il baricentro a livello nazionale verso il centrosinistra per Cambiamo!, come auspica la consigliera Lilli Lauro, oggi vuol dire - recita una nota della Lega - seguire la linea Gentiloni-Ue sui balneari e la linea Renzi sui taxi. Mentre i ministri della Lega, Massimo Garavaglia e Giancarlo Giorgetti, hanno incontrato il presidente del consiglio Draghi e nei prossimi giorni avranno incontri tecnici, con le categorie e le Regioni per affinare una proposta condivisa a tutela del settore rispetto alla procedura d'infrazione già annunciata dalla commissione europea di cui fa parte Gentiloni".

"Ci dica Lilli Lauro, da che parte si schiera Cambiamo!. Sta col centrodestra e i balneari . conclude la nota leghista - o sta con Gentiloni e la Ue? Anche sui taxi, sposano quindi la liberalizzazione selvaggia proposta dal governo Renzi? Ci dicano una volta per tutte dove vogliono andare”.