Politica

GENOVA - Strappo Calenda - Pd, ora si riaprono molti giochi. Ma la decisione di Carlo Calenda di rompere l'alleanza creata solo pochi giorni prima non sembra essere 'andata giù' agli esponenti del partito del centro sinistra. "Un vero e proprio spettacolo non dignitoso", dice a Primocanale la segretaria regionale del Partito Democratico e sindaco di Sestri Levante, Valentina Ghio. Secondo il primo cittadino l'atteggiamento del leader di Azione è "sconcertante. Prima imposta un programma, anche molto specifico e molto vicino ai temi che Calenda porta avanti da anni e che viene accettato da entrambe le parti, lo sottoscrive e poi cambia idea, improvvisamente".

"Questa non è la serietà e l'affidabilità che serve al Paese, detto questo credo sia il momento di archiviare il balletto delle alleanze e far sapere ai liguri qual è il nostro programma"

Continua. "Il partito democratico sta lavorando al suo programma, mettendo in campo i temi che crediamo più utili per tutta l'Italia, a partire dal lavoro: parliamo di un sostegno concreto a chi non riesce ad avere stabilità in ambito lavorativo, continuando con il tema che riguarda la sanità pubblica, in una situazione difficile che richiede più figure professionali, per arrivare al tema dei giovani, un argomento di vitale importanza in Liguria. Si parla di una migliore formazione, di un sostegno abitativo affinché i giovani possano finalmente staccarsi dalle loro famiglie e iniziare a vivere le loro vite. Ho citato solo tre dei temi che affronteremo, ma sono tanti".

Basta guardare ad alleanze e balletti: "Vogliamo essere molto puntuali sui temi, dimostrare ai cittadini che siamo la forza più credibile per il Paese, l'unica in grado di invertire molte tendenze".

 

 

 

TAGS