CRONACA

L'uomo, incosciente per un quarto d'ora, poi Ŕ tornato a respirare. Cittadini guidati via telefono dai medici del 118 di Lavagna

Zoagli, sessantacinquenne in arresto cardiaco: salvato dai passanti con il defibrillatore

di Michele Varý

giovedý 15 luglio 2021
Zoagli, sessantacinquenne in arresto cardiaco: salvato dai passanti con il defibrillatore

GENOVA - Drammatico soccorso da ultimo minuto a Zoagli, nel golfo del Tigullio: un sessantacinquenne vittima di un malore ed è andato in arresto cardiaco ed è stato salvato grazie al pronto intervento di alcuni passanti che dopo avergli praticato il massaggio cardiaco, coordinati per telefonato dai medici del 118, lo hanno fatto tornare a respirare con tre scariche del defibrillatore a disposizione nella piazza del Comune.

L'uomo dopo quasi un quarto d'ora in stato di incoscienza è tornato a respirare proprio mentre a Zoagli giungeva l'automedica del 118 che poi lo ha trasportato al pronto soccorso di Lavagna.

Non è la prima volta che a Zoagli una persona vittima di un malore viene salvata grazie al defibrillatore posto in una teca al fianco del Comune: nel 2018 a improvvisarsi rianimatore era stato un cameriere di un bar capace di azionare il defibrillatore e salvare il cittadino vittima dell'arresto cardiaco.



I NOSTRI BLOG

Grif House
Samp Place