CULTURA

La storia raccontata a Viaggio in Liguria su Primocanale

Stella, la storia di un pastore: "Volevano che pagassi per insegnare ai bimbi, ho rinunciato"

di gil.v

sabato 08 febbraio 2020
Stella, la storia di un pastore:

STELLA - Tra i racconti che troveranno ampio spazio nella prossima puntata di Viaggio in Liguria, in onda mercoledì sera alle 21 su Primocanale, quello di un pastore che dal 1978, assieme alla moglie, continua a produrre formaggio di grande qualità nelle colline di Stella, il paese del savonese in cui nacque Sandro Pertini.

Il protagonista è Pasquale Usai, un pastore giunto in treno dalla Sardegna, nel 1978, con 150 pecore che hanno viaggiato su una carrozza assieme a lui. "Al tempo, sull'isola, chi lavorava nella terra era affascinato dai contributi europei offerti a colore che mettevano nuove vigne. Per la pastorizia non c'era più posto. Dunque, un parente mi segnalò l'opportunità di avviare il nostro sogno in questo paese della Liguria di ponente. Il lavoro quotidiano svolto in collaborazione alla mia signore, recentemente, è stato premiato con un riconoscimento speciale alla fiera internazionale del formaggio che si svolge in un borgo svizzero. Oggi abbiamo 300 pecore, ma siamo arrivati anche a quota 1000, però, gli anni avanzano e per noi la chiusura dell'attività è prossima". 

A margine, ancora una volta in tema di burocrazia e normative che riducono la genuinità di agricoltura e allevamento, tema prioritario di Viaggio in Liguria, anche la rivelazione che risale a qualche stagione fa: "Il nostro è un piccolo paradiso che con sacrificio continuiamo a tenere pulito. Si presta particolarmente per le visite delle scolaresche. Tuttavia, da qualche tempo, abbiamo stoppato quell'opportunità. Non siamo più fattoria didattica. Mi avevamo chiesto di andare a Genova per un corso di 40 ore pagando pure una quota. Io non potevo rinunciare al mio lavoro e soprattutto non ero disposto a pagare per poter spiegare ai bambini un mestiere che faccio da quando sono nato. Sono un pastore, non un professore che peraltro, da noi, hanno sempre accompagnato gli studenti. Dunque, a malincuore, specie per i ragazzi ho rinunciato". 

Commenti


I NOSTRI BLOG

Grif House
Samp Place