SALUTE E MEDICINA

In due soli giorni sono giÓ stati prenotati ed effettuati pi¨ di 192 tamponi

Scuola, per i tamponi ci sono i punti 'drive through': ecco come funziona al Gaslini

di Silvia Isola

mercoledý 16 settembre 2020



GENOVA -  Con l’inizio della scuola è partito anche il nuovo punto ‘drive trough’ dell’ospedale Gaslini dove le famiglie e gli operatori scolastici possono recarsi per fare i test molecolari che individuano il Covid-19. Il percorso è molto semplice: una volta entrati tramite l’accesso nord da via Redipuglia il percorso conduce direttamente ad una tenda situata nel piazzale dell’ospedale di giorno, dove gli operatori sanitari effettuano il tampone direttamente a bordo dell’auto o all’interno della tensostruttura.

"Ogni tampone, però, deve essere assolutamente prescritto dal medico curante di famiglia o dal pediatra" ricorda Paolo Petralia, direttore generale dell'ospedale Gaslini. “Dopo aver valutato i sintomi, se il medico prescrive di fare un test, si potrà prenotare per una migliore gestione dell’afflusso di persone: siamo aperti dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 16, mentre il sabato mattina fino alle 12”. In due soli giorni sono già stati prenotati ed effettuati più di 192 tamponi. Le operazioni sono molto rapide, per ogni ‘piccolo paziente’ si impiegano al massimo 2 o 3 minuti. Dopo di che a fine giornata vengono tutti inviati in laboratorio. “Riusciamo ad analizzare in un giorno un massimo di 280 tamponi per la capienza delle macchine e la loro capacità oraria”, specifica Petralia.

Ma questo nuovo centro del Gaslini non è altro che uno dei 12 punti allestiti su tutto il territorio regionale secondo il piano di prevenzione messo a punto per la ripartenza delle scuole. Gli altri già predisposti comprendono i tre nell'Asl1 imperiese (a Ventimiglia in via Tenda Roverino presso la sede della Protezione civile, a Sanremo nel Palafiori e a Imperia sul molo San Lazzaro, tre nell'Asl 2 savonese (una tenda presso l'ospedale di Albenga, in Val Bormida a Carcare in via del Collegio 8, a Savona una tenda della Protezione civile presso l'ospedale San Paolo), uno nell'Asl 4 chiavarese (un centro drive through all'ingresso dell'ospedale di Lavagna), quattro nell'Asl 5 spezzina (presso l'ospedale militare Falcomata', la sede di Luni e Brugnato dei distretti dell'Asl 5, un ambulatorio di strada itinerante). E proprio nel territorio genovese si sta lavorando per implementarlo, consentendo così alle famiglie di spostarsi poco e rapidamente in caso di necessità.

“Da domani sarà attivo un nuovo punto di riferimento per il Ponente a Genova Voltri, mentre già dai primi giorni della settimana ne posizioneremo un altro a Sampierdarena”, chiarisce il direttore generale. “Stiamo lavorando di concerto con Asl3 per organizzare più postazioni possibili, magari anche mobili, per andare incontro a tutti coloro che non vivono vicini al centro città genovese”.

Commenti


I NOSTRI BLOG

Grif House
Samp Place