POLITICA

Nuova sede azzurra a Chiavari

Regionali 2020, Gelmini: "Scissione dolorosa per Forza Italia, ma in Liguria siamo con Toti"

sabato 09 novembre 2019

“Entro la settimana il presidente Berlusconi renderà noto il nome del nuovo coordinatore regionale di Forza Italia in Liguria”. Così Mariastella Gelmini, presidente del gruppo di Forza Italia alla Camera dei deputati, intervenendo a Chiavari all’inaugurazione di una sede azzurra, alla presenza dei deputati Roberto Bagnasco e Roberto Cassinelli.


CHIAVARI - "Noi abbiamo subito una scissione dolorosa in questa regione, ma noi non siamo come la sinistra. Abbiamo le nostre buone ragioni interne e politiche per dissentire dagli amici di Cambiamo, il movimento politico che ha fondato Giovanni Toti, ma mai anteporremo ansie di rivalsa o di vendetta all'interesse dei liguri. Perché noi siamo fatti così, non siamo la sinistra". Lo ha detto Mariastella Gelmini, presidente del gruppo di Forza Italia alla Camera dei deputati, intervenendo a Chiavari all'inaugurazione di una sede azzurra, alla presenza dei deputati Roberto Bagnasco e Roberto Cassinelli.

"Sono molti gli elementi che ci separano da Cambiamo!, ma noi siamo abituati a mettere al primo posto i ligurie e gli interessi dei cittadini. Giovanni Toti in questa regione ha lavorato bene e il centrodestra è unito. Per noi è importante vincere in regioni dove non abbiamo mai governato, ma vogliamo confermare il buon governo del centrodestra in Liguria come in Veneto. Sono certa che Forza Italia si batterà porta a porta, strada per strada, carruggio per carruggio, per non riconsegnare questa regione a una sinistra oramai allo sbando o al Movimento delle Stelle cadenti, o peggio a un mix fra le due cose", ha proseguito Gelmini.

"E se il governo dell'ineffabile Conte e delle quattro sinistre nel maggio prossimo, quando si voterà per questa regione, dovesse essere ancora in carica - spero vivamente di no per il bene dell'Italia - il voto di questa regione, il voto delle altre regioni, sarà un referendum per lo sgombero degli occupanti abusivi. In questo caso per gli occupanti abusivi di Palazzo Chigi. Fuori dai grandi partiti, fuori dai partiti che hanno una storia e una comunanza di valori, fuori dai confini del centrodestra, c'è solo la sinistra parolaia e il movimento di un comico, il cui unico merito è quello di essere nato in questa regione", ha concluso la capogruppo azzurra alla Camera.

Commenti


I NOSTRI BLOG

Grif House
Samp Place