MOTORI

Pattuglia italiana con sei equipaggi, il savonese il pi¨ esperto

Rally di Svezia senza neve, una possibilitÓ in pi¨ per Andolfi

di Stefano Bertuccioli

mercoledý 12 febbraio 2020
Rally di Svezia senza neve, una possibilitÓ in pi¨ per Andolfi

SAVONA - Gara atipica su un percorso ridotto. Sarà un Rally di Svezia atipico con poca, pochissima neve presente sulle prove speciali scandinave, tanto da costringere gli organizzatori a rivedere il percorso, riducendo drasticamente il chilometraggio. Riparte quindi dagli sterrati a cavallo tra Svezia e Norvegia la sfida per il Wrc, che si è aperto a Monte Carlo con la vittoria della Hyundai di Neuville sulle Toyota di Ogier ed Evans. Col secondo round del Campionato del Mondo inizierà anche il Wrc Junior, che vede al via i liguri Fabio Andolfi e Stefano Savoia, su una Ford Fiesta supportata dall’Aci Team Italia. Il pilota savonese, che vanta già 33 partenze in gare mondiali, ha avuto modo di testare la vettura in Norvegia con il supporto della struttura M-Sport in vista della sua prima partecipazione alla gara nordica.

“Abbiamo fatto un centinaio di km di test in Norvegia con la M-Sport, abbiamo girato su un lago ghiacciato e in una prova speciale con neve e ghiaccio. Non è stato semplice per me passare da una R5 a trazione integrale a una R2 a trazione anteriore con motore a 3 cilindri, la Fiesta si è rivelata comunque una vettura competitiva nella sua classe. Per me sarà questa la prima volta su fondi innevati e ghiacciati, in cui tra l’altro sarò al via insieme al mio primo navigatore con cui ho iniziato a correre, Stefano Savoia. Ci stiamo impegnando al massimo per ben figurare”, ha dichiarato il pilota ligure subito dopo il test.

Andolfi sarà il più esperto della pattuglia italiana nel Wrc Junior, che vede impegnati anche Pollara e Ciuffi. In totale gli equipaggi tricolore al via saranno sei, invece degli otto previsti. Sia Scandola che Battistolli hanno infatti dato forfait prima della trasferta svedese. Una brutta influenza ha fermato il pilota Hyundai, mentre il giovane veneto figlio d’arte, in accordo con la sua navigatrice Fabrizia Pons, ha deciso di non prendere parte a una gara totalmente snaturata per la mancanza della neve.

Toccherà così ad altri piloti tenere alto l’onore nazionale: Costenaro e Frisiero saranno impegnati rispettivamente con una Skoda Fabia e una Ford Fiesta R5, mentre l’altro figlio d’arte Oldrati sarà al via con una Ford Fiesta R2. Undici le prove speciali di un programma che inizierà giovedì 13 febbraio con lo shakedown, seguito dalla prova spettacolo serale. Giornate fotocopia venerdì 14 e sabato 15, con la ripetizione delle stesse quattro prove, mentre domenica 16 sono due i tratti cronometrati da affrontare.

Commenti


I NOSTRI BLOG

Grif House
Samp Place