SPORT


La Sampdoria sfida l''amico' Mihajlovic, al Ferraris arriva il Bologna

domenica 22 novembre 2020
La Sampdoria sfida l''amico' Mihajlovic, al Ferraris arriva il Bologna

GENOVA - La Sampdoria sfida al Ferraris il Bologna.

GLI SCHIERAMENTI - I blucerchiati di Ranieri vogliono dimenticare la sconfitta di Cagliari e il precedente pari ottenuto nel derby. L'obiettivo è riprendere il cammino che aveva portato ai tre successi di fila contro Fiorentina, Lazio e Atalanta. Ranieri deve però fare i conti con le assenza, fuori Tonelli e Augello squalificati al loro posto spazio dal primo minuto a Colley e Regini insieme a Yoshida e Bereszynski. In attacco mancherà ancora per un po' Keità e allora ecco il 4-3-3 con Quagliarella punta unica supportato ai lati da Candreva e Damsgaard. Solo panchina per Ramirez con Adrein Silva che parte titolare, insieme a lui ad agire sulla mediana, Thorsby ed Ekdal. Audero in porta.

Dall'altra parte un Bologna a caccia di punti. Dopo un buon inizio per i felsinei è arrivata una flezzione con quattro sconfitte nelle ultime cinque gare, l'unico successo in mezzo ottenuto in casa contro il Cagliari. Un Bologna a trazione anteriore con un 4-2-3-1. Palacio boa centrale supportato dalla velocità e dagli inserimenti di Orsolini, Soriano e Barrow. Tra i pali Skorupski mentre De Silvestri, Tomiyasu, Danilo e Hickey compongono il reparto arretrato; Svanberg e Schouten centrali bassi di centrocampo chiamati a fare muro e rilanciare.

PRIMO TEMPO - Avvio di intensità della Samp che guadagna subito calci d'angolo in serie. E al 7' il match si sblocca: calcio d'angolo di Candreva e in mezzo all'area svetta Thorsby che di testa insacca in rete. Il Bologna tentenna e la Samp prova a colpirla ancora, questa volta con Quagliarella dalla distanza senza però inquadrare la porta. La reazione felsinea è nel diagonale di Palacio, Audero in tuffo manda in angolo. Al 25' trema la traversa blucerchiata, è Orsolini a centrarla al termine di una azione manovrata. Dopo una buona mezzora a ritmo frenetico l'intensità cala. E poco prima dell'intervallo ecco il pari ospite. Calcio d'angolo, la sfera attraversa tutta l'area, arriva sul ginocchio di Regini che non riesce a indirizzarla lontana, Audero può solo guardare la sfera insaccarsi in rete. All'intervallo è 1-1.

SECONDO TEMPO - Stessi protagonisti della prima frazione di gioco. La squadra di Mihajlovic entra in campo con più verve. E al 52' va in vantaggio. Barrow affonda e fa partire un cross, in mezzo all'area c'è Orsolini che si smarca da Regini e di testa batte Audero. Match ribaltato. La reazione della squadra di Ranieri è veemente. Prima è Quagliarella a chiamare in causa Skorupski, poi è la volta di Candreva ma gli ospiti mantengono il vantaggio ancora grazie al proprio portiere. Gli attacchi proseguono, Quagliarella di testa non riesce a inquadrare la porta. Ranieri decide che è il momento di Ramirez che prende il posto di Adrien Silva, ma la samp si fa a trazione anteriore e passa alla difesa a tre con Jankto che sostitusce Regini. Ma il Bologna si chiude bene e con ordine e i blucerchiati faticano a trovare varchi lasciando campo ai contropiedi di Barrow e compagni.

IL TABELLINO

SAMPDORIA 1

BOLOGNA 2

GOL: 7' Thorsby, 44' Regini autogol, 52' Orsolini

Sampdoria (4-4-1-1): Audero; Bereszynski, Colley, Yoshida, Regini (71' Jankto); Candreva, Thorsby, Adrien Silva (66' Ramirez), Damsgaard; Ekdal; Quagliarella. All.: Ranieri.

Bologna (4-2-3-1): Skorupski; De Silvestri, Tomiyasu, Danilo, Hickey; Svanberg (69' Dominguez), Schouten; Orsolini, Soriano, Barrow; Palacio. All.: Mihajlovic.

ARBITRO: Marinelli di Tivoli, al Var ci Massa e in postazione Avar Alassio.

NOTE: ammoniti Hickey, Palacio, Thorsby, Ramirez


Commenti


I NOSTRI BLOG

Grif House
Samp Place