PORTI E LOGISTICA

Tra i temi caldi anche quello dell'ex Ilva

Infrastrutture, porto, futuro di Genova: Edoardo Rixi risponde a Maurizio Rossi

lunedì 11 novembre 2019



GENOVA - Infrastrutture, politica, sviluppo del sistema portuale, trasporti e viabilità. Questi i temi dell'incontro che si è svolto a Terrazza Colombo con il responsabile della Lega alle Infrastrutture ed ex viceministro del Governo Conte uno Edoardo Rixi e con l'editore Maurizio Rossi, Commissione trasporti e lavori pubblici del Senato nella XVII legislatura.

Numerosi e diversi i temi affrontati: dal futuro del porto di Genova, di Vado Ligure e di tutto il sistema. E ancora è stata l'occasione per capire quale sarà la situazione di Genova il giorno dopo l'inaugurazione del nuovo ponte sul Polcevera ma anche la viabilità regionale e l'urgenza di migliorare i collegamenti per rendere la Liguria meno isolata. E poi ancora spazio alla politica con le elezioni Regionali del 2020 che si avvicinano. Tra i temi caldi anche quello dell'ex Ilva e una situazione che mette in pericolo oltre 10mila lavoratori in tutta Italia di cui oltre mille solo a Genova. Infine l'analisi da parte di Rixi sul nuovo governo targato Pd e M5s e la manovra finanziaria messa a punto che sembra penalizzare Genova e la Liguria. 

All'incontro di Terrazza Colombo hanno partecipato anche i rappresentanti del mondo istituzionale, economico e portuale della Liguria e ha rappresentato l'occasione per mettere sul tavolo i temi dello sviluppo e della crescita degli interi comparti, compreso quello turistico che vede la Liguria in costante sviluppo. Il tema delle opere infrastrutturali e dello sviluppo dei collegamenti è l'aspetto centrale e rappresenta un volano per l'intera economia della regione.     

- GLI INTERVENTI DEL CONVEGNO:

L'editore di Primocanale Maurizio Rossi: "Per la prima volta Edoardo Rixi partecipa a questo incontro come responsabile Infrastrutture della Lega e non come vice ministro. Possiamo vedere dalle immagini delle nostre telecamere i lavori del nuovo ponte per Genova in tempo reale. Quando si ultimerà l'opera?". 

Il Responsabile nazionale Infrastrutture Lega Edoardo Rixi : "Il ponte si inaugurerà a fine aprile. Oggi ho anche visto lo schema che illustra ciò che si sta facendo in tempo reale e siamo nei tempi del cronoprogramma che era stato preventivato. Dobbiamo ringraziare tutti quelli che se ne sono occupati: le maestranze, i lavoratori e ovviamente i cittadini. Quando ci sono delle emergenze bisogna affrontarle in maniera rapida. Il Decreto Genova aveva come sue prerogative sia l'efficienza sia l'efficacia, soprattutto per non bloccare le attività marittime nel corso del cantiere per il nuovo ponte. Siamo riusciti a mantenere i traffici e, anzi, a incrementarli, senza sospendere il cantiere". 

Maurizio Rossi: "Parliamo di Ilva. Qual è la situazione attuale e quali saranno i prossimi risvolti?"

Edoardo Rixi (Lega): "La situazione dell'Ilva è piuttosto grave, siamo di fronte al fatto che, in un momento di crisi del mercato dell'acciaio, qualcuno ha pensato di aprire un varco motovando l'azienda a non investire più in Italia. Siamo in una fase convulsa in cui lo stabilimento ha pochi giorni di lavoro davanti a sé prima che finiscano le scorte. Dovremmo avere un piano industriale che consenta a chi è proprietario come agire". 

"Il tema centrale è che quelle aree saranno ancora una volta ingessate e bloccate a qualsiasi tipo di cambio di funzione. Il tema è complesso: una nazionalizzazione comporta una spesa piuttosto elevata e vorrebbe dire trovare qualch migliaio di euro in più. Ma c'è anche chi parla di bonifica, come nel caso di Taranto. A cui si aggiunge il problema ambientale. Mi auguro che nelle prossime settimane ci sia una presa di posizione del Governo per trovare una soluzione", prosegue Rixi.  

Il presidente dell'Autorità portuale del Mar Ligure Occidentale Paolo Signorini: "Il Decreto Genova è una legge che, se seguita, potrà risolvere molti problemi del territorio. Nella legge è previsto un piano straordinario all'interno del quale c'è anche l'argomento dragaggi. Le navi a cui fa riferimento sono quelle più grosse che arriveranno dal 2022 in avanti e da gennaio almeno 2 dei 4 milioni li dedicheremo al dragaggio del polo dei passeggeri proprio in vista dell'arrivo di queste grandi navi".

Maurizio Rossi: "Un altro tema centrale sono le ferrovie. In particolare il nodo di Genova e il raddoppio ferroviario Genova.Ventimigia"

Edorardo Rixi (Lega): "siamo in una fase di definizione del percorso. Buona parte delle opere si sono bloccate con la mia uscita dal ministero. La vera domanda è, come poter sbloccare opere ferme da anni? Il problema è ancora una volta la burocrazia. Noi abbiamo cercato di snellire le procedure, ma la situazione si è poi arenata. Lancio qui l'appello per risolvere i rallentamenti per il nodo ferroviario, ancora bloccato, così come per il Terzo Valico. I problemi devono essere affrontati fuori dall'emergenza e non ridursi sempre all'ultimo, pena rimanere isolati". Prosegue Rixi: "Stesso problemi per il raddoppio Genova-Ventimiglia". 

Il sindaco di Genova Marco Bucci: "Premetto che una non decisione è sempre peggio di una cattiva decisione. Chi dovrebbe decidere, oggi, e non lo sta facendo, sta creando un grosso danno alla città e al Paese. Diamo un dato importante: con il precedente governo, nel giro di un anno a Genova sono arrivati quasi 2 miliardi di euro. Fondi che ricadranno sulla città e sulla cittadinanza. Ma da agosto a oggi, con il nuovo governo, Genova non ha più ricevuto nulla. 

Commenti


I NOSTRI BLOG

Grif House
Samp Place