CRONACA

Primocanale racconterà l'emergenza Liguria

Crollo viadotto sulla A6, Rossi: "Bisogna chiedere la continuità territoriale"

lunedì 25 novembre 2019



SAVONA - "Dobbiamo capire come i tir arriveranno ai porti di Genova e Savona, noi siamo il porto d'Italia e se si creeranno code tante aziende potrebbero decidere di non venire più in Liguria con gravissime ripercussioni per il nostro territorio. Invito i nostri amministratori a chiedere la continuità territoriale, anche per avere delle facilitazioni economiche ad esempio per i voli, dato che per un volo Genova-Roma si arriva a spendere anche 800 euro", così l'editore di Primocanale Maurizio Rossi, intervenuto in collegamento telefonico.

"Da oggi saremo sempre in diretta con la possibilità di scriverci tramite il nostro canale Whatsapp e i social: modificheremo la nostra programmazione per parlare dell'emergenza Liguria: la prima è quella di tutte le persone al di fuori delle loro abitazioni e di tutti i commercianti danneggiati, ma poi il danno economico per la nostra regione", ha poi specificato quale sarà la linea dell'emittente per i prossimi giorni. 

L'immagine dell'emergenza, oltre a quelle dei danni e delle numerose frane, è sicuramente quella del viadotto autostradale della A6 spezzato. "Quel tratto è di proprietà del gruppo Gavio, a fine del 2018 ha venduto a 800 milioni di euro una parte del tratto ad una concessionaria francese. Anche tutti i terreni attorno ad autostrade e ferrovie devono essere controllati se sono a rischio di frane".



I NOSTRI BLOG

Grif House
Samp Place