SPORT

Ludovica Mantovani, leader della Fondazione organizzatrice del torneo, predispone un piano alternativo

Coronavirus e Ravano, pronta una "palestra virtuale" per gli studenti

giovedý 26 marzo 2020
Coronavirus e Ravano, pronta una

GENOVA - Anche il  "Trofeo Alberto Ravano - Coppa Paolo Mantovani" è sotto scacco del Covid-19 e gli organizzatori stanno studiando alternative. Il torneo polisportivo scolastico giovanile più grande d’Europa, patrocinato dal CONI Nazionale, in programma nel mese di maggio 2020 rischia di non avere luogo dopo 36 anni di attività.

La Fondazione è unica nel realizzare un evento sportivo che nel 2019 ha coinvolto 6.305 bambini di età compresa tra gli 8 e i 10 anni, provenienti dalle scuole Primarie di tutta la Regione Liguria e Basso Piemonte, divisi in 703 squadre e coinvolti in 13 sport, accompagnati dall’omonima Federazione Sportiva.

"In questo momento di incertezza - dice Ludovica Mantovani, presidente della FIGC sezione calcio femminile e capo della Fondazione che organizza il torneo - la mia responsabilità si sposta verso migliaia di bambine e bambini delle Scuole Primarie, che aspettano ancora fiduciosi la 36° edizione del Torneo Ravano Coppa Paolo Mantovani. Insieme a collaboratori esterni, la Fondazione ha deciso di investire e sviluppare il progetto StayFit, che in quanto portale e-learning si aprirà non solo ai “nostri bambini” della Liguria e del Basso Piemonte, ma a tutto il territorio nazionale. I più piccoli, per la loro stessa natura, hanno bisogno di non essere deprivati di momenti di svago e gioco anche dal punto di vista motorio. Questa idea nata da un'emergenza surreale potrà rimanere in futuro un progetto complementare durante tutto l'anno scolastico".

Commenti


I NOSTRI BLOG

Grif House
Samp Place