PORTI E LOGISTICA

Tafaria (Filca Cisl): "Il curatore fallimentare si attiverà presso il ministero"

Carena, chiesta la cassa integrazione per i 19 dipendenti genovesi

mercoledì 23 ottobre 2019
Carena, chiesta la cassa integrazione per i 19 dipendenti genovesi

GENOVA - Incontro a Genova presso la sede della Carena, la storica impresa di costruzioni che ha dichiarato fallimento nei giorni scorsi. Durante il confronto col curatore fallimentare da parte delle organizzazioni sindacali nazionali e liguri è stata chiesta la cassa integrazione straordinaria per tutti i 42 dipendenti a lavello nazionale, e 19 di questi (tra impiegati e operai) operavano a Genova.

“Il curatore fallimentare – spiega Andrea Tafaria, segretario generale Filca Cisl Liguria – si attiverà subito presso il ministero dello sviluppo economico per richiedere la cassa integrazione straordinaria per cessazione d’attività . Inoltre ha spiegato che nei prossimi giorni sarà risolto il contratto tra Autostrade e Carena per il nodo di San Benigno. Chiederemo la clausola sociale affinchè i lavoratori, circa una decina, che hanno operato nel cantiere vengano assunti dall’azienda che subentrerà nell’appalto, conclude Tafaria

Commenti


I NOSTRI BLOG

Grif House
Samp Place