CRONACA

Centinaia di testimonianze di liguri e non solo esasperati

Autostrade, le storie dei telespettatori bloccati in coda: "Una catastrofe"

di Silvia Isola

lunedý 03 maggio 2021
Autostrade, le storie dei telespettatori bloccati in coda:

GENOVA - Centinaia di storie di persone rimaste bloccate in coda nella giornata di domenica. Automobilisti arrabbiati, c'è chi si spostava per un primo giro fuori porta nel weekend di zona gialla, chi invece andava a trovare un genitore e un amico, chi aveva prenotato l'hotel o il campeggio per una breve vacanza, chi ancora per lavoro. 

Leggiamo quindi alcuni dei commenti raccolti via Facebook sulla nostra Primocanale - Pagina Ufficiale. I messaggi più sintetici riassumono quanto tempo perso sulle strade della Liguria, dato che in tilt ben presto è andata anche la viabilità ordinaria e l'Aurelia. Fabio scrive "3 ore e mezza da Arenzano a Genova... Indecente". Anche Anna è esasperata: "5 ore ieri sera da Pisa a Genova, con una bimba piccolissima in macchina: a voi l'immaginazione". E Tina denuncia che anche nella giornata di sabato è: "Partita da Cogoleto alle 16 e 30 arrivata a Sestri Ponente alle 21. Cose dell'altro mondo. Una vergogna...". L'arma di Stefano è l'ironia: "Domenica: Albisola - Genova aeroporto 4 ore e 15 minuti. In auto, non a piedi o col calesse". Come Paolo: "La Salerno-Reggio Calabria era più scorrevole".

Tante, troppe storie e tanta rabbia. Come quella di Andrea: "Spezia -Genova per lavoro 5 ore NON ESISTE: E HANNO VOLUTO I SOLDI DEL PEDAGGIO". Come quella di Eleonora: "Ho i genitori a Genova, io abito vicino Milano. Per me scendere giù a casa è sempre stata una passeggiata. Poi succede che resti in coda 3 ore ( nel 2020) per lavori sulla A26 ( Passando per Masone) e a distanza di un anno, resti in coda 1,30 ad andare e 2 ore a tornare in un unica corsia. Ho detto a mia madre che ci rivedremo a Natale prossimo". Come quella di Chiara: "Arenzano - Pegli percorsa in 2 ore dalle 1740 alle 1940 ☠ e il casello automatico di Genova est si è pure permesso di dirmi che il tempo di percorrenza è stato troppo lungo!!!". 

Certe riflessioni e testimonianze fanno rabbrividire. Silvia scrive: "Uscita dal lavoro ad Arenzano alle 22, arrivata a Pegli alle 23,15, passando sull'Aurelia. Oltre ad Autostrade un grande applauso anche per il cantiere infinito a Vesima che contribuisce a questa catastrofe. Io lavoro in hotel e stasera ho fatto check in a gente (stranieri e non) che si sono fermati in albergo a dormire dalla disperazione, dopo ore e ore di coda, sconvolti e increduli davanti ad una situazione del genere! Gente che afferma di non aver mai visto una cosa simile e non stento a crederci! Spero che chi di dovere legga il mio e tutti gli altri commenti e che sprofondi dalla vergogna!". O quella di Camilla che sembra uscire dal teatro dell'assurdo: "Ci sono lavoratori che hanno dovuto chiedere un cambio turno ai colleghi per paura di non riuscire a tornare a casa (dopo il lavoro terminato alle 20), dormire ed essere di nuovo domani mattina alle 6 a lavorare". E la provocazione di Marco coglie nel segno: "Partenza ieri alle 16 da Imperia. Sono arrivato a Genova alle 20.15. Più di 4 ore per fare 120 km. Pedaggio autostrada 13 euro. Seriamente devo pagare questo servizio? Perché mai un turista dovrebbe venire in Liguria?". 




I NOSTRI BLOG

Grif House
Samp Place