SPORT

Inutile il gol di Thorsby a inizio partita

Autogol di Regini e Orsolini, Sampdoria ribaltata: al Ferraris vince il Bologna 2-1

domenica 22 novembre 2020
Autogol di Regini e Orsolini, Sampdoria ribaltata: al Ferraris vince il Bologna 2-1

GENOVA - L'illusione dura poco più di mezz'ora, poi il Bologna con un po' di fortuna e tanta concretezza strappa il successo al Ferraris. Una vittoria alla fine dei conti meritata per quel che ha mostrato il campo. La Samp perde in casa 2-1 facendosi rimontare e superare dai felsinei allenati dall'ex Mihajlovic. Ad aprire le marcature ci aveva pensato al 7' Thorsby di testa dagli sviluppi di un calcio d'angolo. Sembrava un pomeriggio nato bene invece poi la Samp è calata e il Bologna ha sfruttato al massimo la sua organizzazione difensiva. Al tramonto del primo tempo l'eposdio che dà la svolta al match.

Autogol di Regini con la palla che su un cross impatta sul ginocchio del difensore e finisce in rete, è il 44'. A inizio ripresa gli ospiti trovano anche il vantaggio con Orsolini che ancora di testa sfrutta al meglio un affondo di Barrow. A quel punto la Samp abbozza una reazione, nel giro di pochi minuti Skorupski è chiamato in causa (con successo). Poi i blucerchiati crollano e non sono più in grado di creare azioni degne di nota. E' al contrario la formazione rossoblù a sfiorare in più occasioni la rete. Il triplice fischio finale segna il secondo ko consecutivo per i ragazzi di Ranieri. I blucercchiati restani a metà clasifica con dieci punti, il Bologna accorcia le distanze e si porta a nove.

Giovedì intanto è derby di Coppa Italia, poi lunedì prissimo è di nuovo campionato, si va a Torino contro i granata dell'ex Giampaolo (forse) in difficoltà in questo avvio di stagione.  

GLI SCHIERAMENTI -  Ranieri deve però fare i conti con le assenza, fuori Tonelli e Augello squalificati al loro posto spazio dal primo minuto a Colley e Regini insieme a Yoshida e Bereszynski. In attacco mancherà ancora per un po' Keità e allora ecco il 4-3-3 con Quagliarella punta unica supportato ai lati da Candreva e Damsgaard. Solo panchina per Ramirez con Adrein Silva che parte titolare, insieme a lui ad agire sulla mediana, Thorsby ed Ekdal. Audero in porta. Dall'altra parte un Bologna a caccia di punti. Dopo un buon inizio per i felsinei è arrivata una flezzione con quattro sconfitte nelle ultime cinque gare, l'unico successo in mezzo ottenuto in casa contro il Cagliari. Un Bologna a trazione anteriore con un 4-2-3-1. Palacio boa centrale supportato dalla velocità e dagli inserimenti di Orsolini, Soriano e Barrow. Tra i pali Skorupski mentre De Silvestri, Tomiyasu, Danilo e Hickey compongono il reparto arretrato; Svanberg e Schouten centrali bassi di centrocampo chiamati a fare muro e rilanciare.

PRIMO TEMPO - Avvio di intensità della Samp che guadagna subito calci d'angolo in serie. E al 7' il match si sblocca: calcio d'angolo di Candreva e in mezzo all'area svetta Thorsby che di testa insacca in rete. Il Bologna tentenna e la Samp prova a colpirla ancora, questa volta con Quagliarella dalla distanza senza però inquadrare la porta. La reazione felsinea è nel diagonale di Palacio, Audero in tuffo manda in angolo. Al 25' trema la traversa blucerchiata, è Orsolini a centrarla al termine di una azione manovrata. Dopo una buona mezzora a ritmo frenetico l'intensità cala. E poco prima dell'intervallo ecco il pari ospite. Calcio d'angolo, la sfera attraversa tutta l'area, arriva sul ginocchio di Regini che non riesce a indirizzarla lontana, Audero può solo guardare la sfera insaccarsi in rete. All'intervallo è 1-1

SECONDO TEMPO - Stessi protagonisti della prima frazione di gioco. La squadra di Mihajlovic entra in campo con più verve. E al 52' va in vantaggio. Barrow affonda e fa partire un cross, in mezzo all'area c'è Orsolini che si smarca da Regini e di testa batte Audero. Match ribaltato. La reazione della squadra di Ranieri è veemente. Prima è Quagliarella a chiamare in causa Skorupski, poi è la volta di Candreva ma gli ospiti mantengono il vantaggio ancora grazie al proprio portiere. Gli attacchi proseguono, Quagliarella di testa non riesce a inquadrare la porta. Ranieri decide che è il momento di Ramirez che prende il posto di Adrien Silva, ma la samp si fa a trazione anteriore e passa alla difesa a tre con Jankto che sostitusce Regini. Ma il Bologna si chiude bene, con ordine e i blucerchiati faticano a trovare varchi offensivi lasciando campo ai contropiedi di Barrow e compagni. Audero è miracoloso su Palacio, poi è Barrow con un tiro a giro a sfiorare il tris. Ranieri innervosito viene espulso per condotta anti sportiva.  Sei minuti di recupero ma l'occasione capita ancora al Bologna che colpisce un altro legno. Lormazione ospite amministra senza troppe difficoltà e si porta a casa il bottino pieno.  

IL TABELLINO

SAMPDORIA 1

BOLOGNA 2

GOL: 7' Thorsby, 44' Regini autogol, 52' Orsolini

Sampdoria (4-4-1-1): Audero; Bereszynski, Colley, Yoshida, Regini (71' Jankto); Candreva, Thorsby, Adrien Silva (66' Ramirez), Damsgaard; Ekdal; Quagliarella. All.: Ranieri.

Bologna (4-2-3-1): Skorupski; De Silvestri, Tomiyasu, Danilo, Hickey; Svanberg (69' Dominguez), Schouten (79' Medel); Orsolini (86' Sansone), Soriano, Barrow (86' Vignato); Palacio. All.: Mihajlovic.

ARBITRO: Marinelli di Tivoli, al Var ci Massa e in postazione Avar Alassio.

NOTE: ammoniti Hickey, Palacio, Thorsby, Ramirez 

Commenti


I NOSTRI BLOG

Grif House
Samp Place