Cultura e spettacolo

La cucina del centro città, oltre alle eccellenze genovesi che affondano le radici nella tradizione, è anche internazionale. A dimostrarlo sono gli stand che animano lo Street Food Fest che dal 29 al 2 giugno animano il Porto Antico di Genova
2 minuti e 21 secondi di lettura

GENOVA - Ravioli direttamente dalla Cina che sfrigolano sulla piastra, il kebab turco re-inventato alla genovese, enchiladas messicane e biscotti ripieni di dulce de leche, come da tradizione peruviana. La cucina del centro città, oltre alle eccellenze genovesi che affondano le radici nella tradizione, è anche internazionale.

A dimostrarlo sono gli stand dello Street Food Fest che dal 29 al 2 giugno anima il Porto Antico di Genova. L'evento organizzato dal collettivo Rasterman coinvolge ristoratori, agriturismi, artigiani e produttori locali. 

La manifestazione, ormai al suo terzo giorno, ha già registrato migliaia di ingressi. Per il weekend, invece, il programma è comunque ricco e pieno di eventi. Il sabato mattina inizierà con uno Yoga Brunch a cura di Cecilia Martino, che offrirà una sessione di yoga seguita da un brunch healthy con Patisserie918. Nel pomeriggio, Nicolò Quartrida di Patisserie 918 proporrà uno showcook di dolci estivi, accompagnato da caffè preparati da Matteo Caruso di Tazze Pazze. La giornata proseguirà con un corso di preparazione dello Spritz tenuto da Enzo Sejdic del Gradisca Cafè, e un laboratorio che esplorerà l'abbinamento tra salumi e cocktail a base di vermouth, curato da Francesco Siri di ONAS e Tommaso Gava del Gradisca Cafè con i salumi artigianali di Rossocarne.

Domenica, oltre al brunch agricolo al Banano Tsunami con lo chef Marco Visciola del Ristorante Ortica e i prodotti della Rete Agricola OrtoBee, ci sarà spazio per showcook dedicati alla battuta al coltello con Dario Perucca e alla preparazione di tartare abbinate al kombucha di Rossocarne. Il pomeriggio ospiterà un corso di preparazione del guacamole organizzato da Fabiana Cicogna del Ristorante Veracruz, seguito da un laboratorio per imparare a preparare gli onigiri con Tamashi Ramen.

Tra gli eventi in evidenza gratuiti, dedicati alla cultura gastronomica, sabato 1 giugno alle 17:00, ci sarà una presentazione curata dall'associazione Matches cibi, vini, luoghi straordinari aps, intitolata "Lo Street Food Ligure: tra influenze e preparazioni". Lo Chef Roberto Avanzino guiderà i partecipanti in un viaggio tra i vicoli e l’entroterra ligure, esplorando piatti tradizionali come misto gallese, rosetta con la farinata, focaccia al formaggio arrotolata, pignolini e panissa fritta.

Domenica 2 giugno, alle 15:30, sarà presentato il libro "Genova Street Food Taste beyond focaccia & pesto" di Simona Corsini, Elisabetta Fiaccadori e Alice Moschin. I ristoratori Panigrassi, Mescite, Antica Gastronomia Canneto e Officina Culinaria, presenti nel libro, offriranno un approfondimento sulla cucina di strada genovese. La presentazione sarà condotta da Simona Corsini, una delle autrici del libro.

Lo StreetFood Fest 2024 presenterà il "Tour delle Battute", un'iniziativa che celebra le carni bovine. Sabato 1 e domenica 2 giugno, i partecipanti esploreranno razze bovine delle macellerie Macelli44, Rossocarne e Dealti, note per l'allevamento sostenibile. All'ingresso, una cartolina permetterà di raccogliere timbri durante le degustazioni, valorizzando la qualità e l'etica della carne. Il 2 giugno alle 12:30, Dario Perucca, creatore del Campionato di Battuta al Coltello, terrà un evento sul palco, svelando i segreti delle carni di qualità.