Cultura e spettacolo

Promuovere la transizione della società europea verso la sostenibilità ambientale e sociale attraverso progetti e soluzioni innovative, che tengano conto di temi quali circolarità e solidarietà, senza trascurare l’attenzione per la bellezza del territorio e dei contesti urbani nei quali si inseriscono e valorizzando la capacità di imprese, enti pubblici e singoli cittadini di fare rete per applicare concretamente questi valori. È l’obiettivo del Neb, il New European Bauhaus, la strategia lanciata a partire dal 2020 dalla Commissione europea e pronta per essere declinata anche sul territorio ligure attraverso il bando “NEB Liguria Challenge 2023”. La “challenge”, che sarà pubblicata prossimamente sui canali di comunicazione di Regione Liguria, è rivolta a enti pubblici e privati, imprese, fondazioni e associazioni che intendano proporre idee progettuali articolate o processi di trasformazione del territorio, attraverso l’integrazione tra sostenibilità ambientale, inclusione sociale e capitale culturale, arte e bellezza.

“Questo bando è un ulteriore passo in avanti per declinare i valori del New European Bauhaus in Liguria, un piano di sviluppo che nei prossimi anni avrà grande importanza nei programmi di finanziamento, le politiche e le pratiche di sviluppo europeo e che da tempo è al centro dell’impegno della Regione – spiega il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti – Si tratta anche di un’opportunità preziosa per coinvolgere direttamente i cittadini, imprese ed associazioni su questi temi, raccogliendo idee e progetti che possono andare ad incidere concretamente nei processi di sviluppo e sostenibilità che ci aspettano”.

C’è tempo fino al 10 marzo 2023 per partecipare al NEB Liguria Challenge 2023. Al termine della selezione saranno scelti quattro progetti. I vincitori saranno coinvolti in un apposito percorso di accompagnamento alla progettazione, che prevede laboratori con esperti in materia di sostenibilità, inclusione e cultura, report di valutazione per il miglioramento del progetto, supporto nell’elaborazione e sviluppo delle soluzioni proposte, aiuto nell’individuare potenziali fonti di finanziamento, dalle fondazioni agli enti pubblici. Al termine del percorso, nel novembre 2023, i progetti selezionati avranno la possibilità di essere presentati al Parlamento Europeo di Bruxelles alla presenza di rappresentanti della Commissione Europea interessate allo sviluppo del New European Bauhaus.

I progetti di rigenerazione e trasformazione del territorio che intendono partecipare al bando sono chiamati a proporre soluzioni in grado di portare benefici alla vita dei cittadini liguri in termini di sostenibilità ambientale, inclusione e valorizzazione delle comunità nella loro interezza, senza escludere nessuno, facendo leva su bellezza, creatività, cultura e arti locali. Fondamentale è l’approccio interdisciplinare, capace di coinvolgere vari aspetti della quotidianità e del vivere nel territorio e di includere le comunità interessate, e la messa a punto di soluzioni in grado di essere replicate anche in altri contesti. In particolare con il bando ci si propone di accompagnare progettualità proposte dal territorio, che prevedano lo sviluppo di “soluzioni basate sulla cultura” concentrandosi su filoni come il ritorno alla natura, lo sviluppo di nuovi processi di produzione e l’eco-design di beni e servizi attraverso un approccio circolare. Le idee proposte inoltre dovranno affrontare sfide territoriali, ponendosi l’obiettivo generale di trasformare una criticità (come i cambiamenti climatici e demografici) in punti di forza, sempre nell’ottica di coinvolgere direttamente le persone che vivono nel territorio e con un occhio di riguardo all’accessibilità dei luoghi, al rispetto delle risorse ambientali e naturali e alla sostenibilità.