Cronaca

"La scelta del Comando della Polizia Locale del Comune di Genova di distribuire biglietti da visita in numerosi esercizi commerciali contenenti un numero telefonico da contattare per contrastare i cosiddetti “Reati Predatori”, bypassando il rigido protocollo del NUE 112 Liguria è la dimostrazione del mancato coordinamento delle forze dell’ordine in campo sul territorio genovese e ligure": lo comunica in una nota la segreteria provinciale del Siap, Sindacato italiano appartenenti alla polizia.

Nel centro storico genovese infatti e non solo sono stati distribuiti bigliettini da parte della locale: "Non discutiamo il fatto che la professionalità degli operatori della Polizia Locale possa essere messa in campo anche quando svolge funzioni di polizia giudiziaria ma sulla base di procedure che rispettino la normativa vigente che, come noto, prevede il preventivo coinvolgimento dalle autorità competenti previste dalla normativa vigente", aggiunge Siap.

A preoccupare il sindacato è la sovrapposizione sulle attività di indagine e anche la mancanza di pianificazione dell'attività investigativa. Per questo lo stesso Siap ha scritto una lettera a Questura e Prefettura chiedendo di intervenire sull'argomento.

 

TAGS

ARTICOLI CORRELATI

Mercoledì 23 Marzo 2022

Genova, ecco come la polizia userà la pistola elettrica

Da lunedì il taser torna in dotazione alle forze dell'ordine. Il dirigente delle "volanti" Leuci: "Eviterà i contatti fisici"