Cronaca

GENOVA - “Vandalizzata ancora una volta la targa dedicata alla memoria di Norma Cossetto, giovane studentessa abusata e trucidata nelle foibe solo perché italiana. E’ il secondo episodio, in nemmeno un mese, dopo che il Comune nel quartiere di Oregina ha posto la lapide che ricorda il suo sacrificio. Un atto antidemocratico in un momento in cui l’Ucraina ci ricorda cosa sia la barbarie della guerra e che le donne sono sempre le prime a pagare un prezzo pesantissimo", lo dice in una nota il Gruppo della Lega in consiglio comunale a Genova.

"La sinistra ormai non ci stupisce più col suo finto buonismo di facciata. Il candidato sindaco Dello Strologo che fa, condanna o asseconda l’ennesimo atto di negazionismo storico da parte di certa sinistra che interpreta la democrazia solo a senso unico?”