Cronaca

GENOVA - È stato arrestato un uomo di 33 anni che si è introdotto in un negozio di tecnologia per cercare di rubare due cellulari. I dipendenti dell'esercizio lo hanno visto rimuovere i due blister antitaccheggio e quello di un paio di auricolari. L'uomo ha poi forzato le confezioni e introdotto i prodotti nel proprio zaino.

I dipendenti hanno quindi avvisato la Polizia, che è arrivata mentre l'uomo tentava di passare inosservato alla cassa, dove ha pagato un prodotto di basso valore. Gli agenti lo hanno perquisito, scoprendo un magnete ed una placca metallica, utilizzati per rimuovere i dispositivi anti taccheggio, oltre alla refurtiva, il cui valore ammontava a circa duemila euro.

Oltre all'arresto, l'uomo è stato denunciato per possesso ingiustificato di chiavi alterate o grimaldelli.

ARTICOLI CORRELATI

Mercoledì 05 Gennaio 2022

Genova, furto in casa con la chiave bulgara: bottino in gioielli

Il colpo in corso Torino, altri furti a Multedo e Sampierdarena
Martedì 04 Gennaio 2022

Genova, doppio furto a bordo di un treno: due arresti

GENOVA - Si erano approfittati della distrazione di due viaggiatori per compiere il loro furto ma sono stati catturati. Due cittadini extracomunitari sono stati fermati dai carabinieri nei pressi della stazione di Genova Principe per un controllo di routine. I due hanno da subito mostrato un attegg