Cronaca

GENOVA - Tensione in piazza Cavour, nei pressi del porto di Genova: il luogo è stato isolato dagli agenti della polizia locale intorno alle ore 18.30 a causa di un trolley sospetto, di colore verde acqua, abbandonato al centro della piazza. Proprio in quel momento stava passando la processione di San Giovanni, patrono di Genova, guidata da monsignor Marco Tasca. L'intervento degli artificieri, attuato in ragione del timore che si potesse trattare di un ordigno, si è compiuto una decina di minuti prima delle 20: nessuna bomba, ma gli effetti personali probabilmente di un senzatetto della zona che ha l'abitudine di abbandonare i propri averi come in questo caso.

I passanti sono stati allontanati e poco dopo la polizia ha recintato l'area: poco dopo le ore 19 gli artificieri sono arrivati sul posto, il ritardo è dovuto al fatto che si trovassero a Rapallo.

 

I negozianti ed i residenti del posto sono stati invitati a chiudere le tapparelle e le porte delle case.

Oltre agli artificieri, sul posto sono arrivati anche i vigili del fuoco del comando di Genova per contribuire alla messa in sicurezza dell'area.

Per aprire il trolley, è stato scelto di utilizzare un cannone ad acqua, azionato da un artificiere protetto da una tuta speciale.

Necessaria mezz'ora per aprire in sicurezza l'oggetto sospetto, che si è rivelato del tutto inoffensivo: abiti e oggetti consunti. Ma quanta paura e quanto allarme.