Attualità

GENOVA - A Genova non ci sarà il Tricapodanno e nemmeno la festa in piazza per la notte di San Silvestro: è quasi ormai certa la notizia che il Comune di Genova abbia scelto di rimandare alla primavera ogni evento, per precauzione. Ed è d'accordo con questa decisione anche il governatore Giovanni Toti che commenta: "Sicuramente non fare il capodanno in piazza è un elemento di prudenza opportuno, Capodanno ognuno lo potrà festeggiare comunque. Ricordo che l'anno scorso eravamo tutti chiusi in casa senza poter vedere amici e parenti, quest'anno sarà comunque un momento di festa e di incontro all'interno di ristoranti, locali, case private. Ammucchiare in piazza migliaia di persone che festeggiano il nuovo anno abbracciandosi e brindando, credo che sarebbe stato un azzardo di troppo a cui possiamo rinunciare. Ci stiamo prendendo la nostra libertà e stiamo cercando di fare in modo che nessun evento azzardato ci faccia fare un passo indietro".

L'unico Capodanno certo è quello di Primocanale che sarà in diretta per accompagnare tutti i Liguri sparsi in ogni angolo del Pianeta al nuovo anno. Un 2022 speciale che segna il 40esimo anniversario della nascita di Primocanale e che vivremo insieme con leggerezza e divertimento nel segno dell'informazione e della storia che ha segnato gli ultimi quattro decenni della nostra Liguria. Una serata quella del prossimo 31 dicembre che vedrà la nostra emittente protagonista con tanti ospiti speciali, musica, comicità e poi la lunga notte con la dance di Primocanale pronta a dare il benvenuto al nuovo anno.  

Genova, mascherine all'aperto presto in molte zone - L'ANTICIPAZIONE

L'ultimo Capodanno in piazza nel 2019, del resto, aveva raggiunto nella serata del 31 dicembre oltre 40 mila presenze in piazza con special guest Tedua e Giusy Ferreri. Difficile organizzare un evento del genere cercando di far rispettare le norme come distanziamento e mascherina. Anche perché, secondo le previsioni del sindaco Marco Bucci, si allargherà l'area in cui è obbligatorio indossare la mascherina seppur all'aria aperta, proprio per cercare di limitare la diffusione del contagio. Intanto resta confermata però la serata di festa in piazza Europa alla Spezia, dove tra gli ospiti è atteso Antonello Venditti che dovrà dividersi con l'appuntamento a Pisa alle 22:30. Savona, invece, per le festività regala alla città delle proiezioni in videomapping sugli edifici simbolo come la Torretta o Campanassa per le feste, mentre il 31 non prevede concerti dato che la giunta comunale si è insediata troppo poco tempo fa: ci sarà spazio per un brindisi comunque in piazza tutti insieme.