Sport

La festa salvezza dello Spezia è rovinata due volte: dal risultato finale di 0-3 (reti di Politano, Zelinski e Demme nel primo tempo) e soprattutto dai tafferugli sugli spalti, che subito dopo l'inizio del gioco hanno visto le due tifoserie lanciarsi oggetti e fumogeni tanto da determinare per 16' la sospensione da parte dell'arbitro Marchetti.

"Quello che è avvenuto oggi a La Spezia è assolutamente indegno, non ci possono essere giri di parole". Al telefono con l'Ansa, Gabriele Gravina, presidente della Federcalcio, esprime con vigore disapprovazione e disappunto per quanto avvenuto allo stadio Picco. "Il calcio - aggiunge Gravina - non può essere ostaggio di incivili e violenti: la risposta delle istituzioni deve essere forte e coordinata, mi auguro che vengano accertate quanto prima tutte le responsabilità".

Un finale poco commendevole per una stagione trionfale, che vede lo Spezia salvarsi per la seconda volta consecutiva, pur fallendo l'obiettivo di diventare la prima squadra ligure, visto lo svantaggio negli scontri diretti con la Sampdoria. Per molti giocatori avrebbe dovuto essere e in parte è stata una passerella, per non parlare degli antichi legami spezzini del tecnico napoletano Spalletti. Invece la rissa sugli spalti ha messo in secondo piano quasi tutto il resto.

SPEZIA-NAPOLI 0-3
RETI: 4' Politano, 25' Zielinski, 36' Demme.
SPEZIA (4-2-3-1): Provedel (17' st Zovko); Amian, Erlic (35' st Bertola), Nikolaou, Ferrer; Maggiore (27' st Nguiamba), Kiwior; Verde, Agudelo (27'st Salcedo), Antiste (17' st Kovalenko); Manaj. (6 Bourabia, 7 Sala, 17 Podgoreanu, 18 Nzola, 31 Sher, 44 Strelec). All.: T.Motta.
NAPOLI (4-2-3-1): Meret (35' st Marfella); Zanoli, Koulibaly, Juan Jesus, Ghoulam; Demme (35' st Anguissa), Lobotka; Politano (22' st Insigne), Zielinski (22' st Mertens), Elmas; Petagna (22' st Osimhen). (25 Ospina, 2 Malcuit, 6 Mario Rui, 8 Fabian Ruiz, 13 Rrhamani, 22 Di Lorenzo). All.: Spalletti.
ARBITRO: Marchetti di Ostia Lido.
NOTE: Angoli: 4 a 2 per lo Spezia. Recupero: 10' e nessuno. Ammoniti: Manaj, Politano, Ghoulam per gioco falloso. Note: partita interrotta per 16 minuti nel primo tempo per invasione di campo. Spettatori 10 mila circa.