Sport

La Sampdoria scende in campo nella prima partita del turno infrasettimanale per tentare di allungare il filotto di vittorie consecutive, dopo i successi sul campo della Salernitana e contro l'Hellas Verona in rimonta. Avversario di giornata la Fiorentina di mister Italiano, che al Franchi di Firenze ha battuto il Milan ma nell'ultimo turno si è fatta rimontare dall'Empoli.

Per la gara odierna mister D'Aversa schiera una difesa retta da Colley e Ferrari con Murru titolare a sinistra, centrocampo con Verre, Thorsby e Adrien Silva e Candreva a sostegno del duo d'attacco Gabbiadini e Caputo. La Fiorentina risponde con il tris offensivo Callejon - Vlahovic - Sottil e l'ex Torreira in mezzo al campo, turnover in difesa dove giocano Igor, Martinez Quarta e Venuti a destra.

Primo pericolo creato dalla Viola su punizione dal limite, Biraghi con il mancino sfiora la parte alta della traversa; poco dopo tentativo di Gabbiadini dalla distanza con Terracciano che blocca senza paura. Primo tentativo di Vlahovic dopo dieci minuti con Audero che blocca in due tempi il tiro dalla distanza del serbo.

Al quarto d'ora dopo una Fiorentina più grintosa è la Samp a passare con Gabbiadini, che sul cross tagliato di Candreva prende il tempo di testa ed indirizza all'angolino alle spalle di Terracciano.

La Fiorentina torna ad attaccare a testa bassa e trova l'immediato pareggio con Callejon: cross da sinistra di Sottil a tagliare l'area, lo spagnolo sfugge a Murru ed insacca evitando l'intervento di Audero. La Fiorentina ribalta la partita alla mezz'ora con Vlahovic, che al primo pallone disponibile punisce i blucerchiati: Callejon trova la spazio per Bonaventura che piazza il cross morbido, il serbo fa il movimento giusto e di testa non lascia scampo ad Audero.

Al 38' altro pericolo in area blucerchiata: Callejon passa su Murru e imbuca per Bonaventura, che penetrato in area scarica il mancino ma salva tutto Ferrari. La Samp è in difficoltà ma reagisce, sortita di Bereszynski che arriva in area rientra sul sinistro e non va lontano dal traguardo. Al 40' ci prova ancora Bonaventura ancora col mancino, stavolta un tiro più debole che Audero blocca con sicurezza.

All'ultimo minuto disponibile del primo tempo. la Fiorentina cala il tris con Sottil: traversone di Biraghi in area, Bonaventura stoppa e prova il cross che dopo una deviazione arriva comodo comodo per Sottil, che a porta vuota non può sbagliare. Si va a riposo con il risultato che favorisce i toscani per 3 a 1.

Nella ripresa arrivano i primi cambi da parte della Sampdoria di D'Aversa che introduce Quagliarella, Ciervo e Augello al posto di Caputo, Verre e Murru. Al 58' Sampdoria viva con un tiro di Gabbiadini su invito di Candreva, ma subito dopo Viola vicina al quarto gol con Sottil, che lanciato a rete allarga troppo il piatto una volta arrivato davanti ad Audero, graziando la Samp.

Cambia le carte anche Italiano: al 68' fuori Sottil per infortunio e dentro l'ex Riccardo Saponara. La Fiorentina tiene il possesso palla e quando lo perde non fa fatica a recuperarlo, mentre la Samp si affida ai lanci lunghi che poche volte risultano efficaci. Non succede quasi nulla fino ai minuti di recupero, quando Terracciano salva tutto sul tentativo di Candreva che davanti al portiere gli calcia addosso.

LE FORMAZIONI UFFICIALI

Fiorentina (4-3-3): Terracciano; Venuti, Igor, Martinez Quarta, Biraghi; Bonaventura, Torreira, Duncan (dal 78' Maleh); Callejon (dal 90' Di Stefano) Vlahovic (dal 90' Kokorin), Sottil (dal 69' Saponara)

Allenatore Vincenzo Italiano

Sampdoria (4-4-2): Audero; Bereszynski (dal 71'Dragusin), Ferrari(dall'85' Chabot), Colley, Murru (dal 54' Augello); Candreva, Thorsby, Silva, Verre (dal 54' Ciervo); Caputo (dal 53' Quagliarella), Gabbiadini

Allenatore Roberto D'Aversa

AMMONITI: 42' Gabbiadini, 75' Colley (S)