Sport

Roberto D'Aversa archivia la vittoria di Salerno e guarda alla partita di domani, a Marassi alle 15 contro il Verona: "Sicuramente a Salerno abbiamo ottenuto un risultato importante e non scontato. Per quanto mi riguarda mi sento ancora in mare aperto. Sappiamo che percorso dobbiamo fare e che dobbiamo dare continuità".

Il tecnico della Sampdoria mostra massimo rispetto per gli avversari: "Nel mese di novembre il Verona ha dimostrato molta condizione. Dobbiamo ragionare però su di noi, sul nostro percorso. Dobbiamo fare la prestazione e i risultati nel nostro stadio, dando un motivo al pubblico per venire a darci una mano. Dobbiamo ragionare su quello che possiamo fare nelle due fasi della partita per ottenere un risultato positivo".

Sulle forze a disposizione, D'Aversa fa il punto: "Vieira e Damsgaard, Torregrossa e Depaoli non saranno convocati. Tutti gli altri ci saranno. Gabbiadini sta meglio, si è allenato bene con la squadra, ragioneremo anche sul calendario e ci sarà possibilità per tutti di giocare".

Sul fronte opposto, giocherà Caprari. Un rimpianto? "Rimpianti no. Non serve a nulla guardarsi indietro. Guardiamo al presente. Noi ragioniamo su noi stessi e dobbiamo limitare lui e gli altri che stanno facendo bene. E' un calciatore con grandi qualità ma mi piace ragionare sui miei giocatori e non sugli altri".