Sport

Il Genoa torna alla vittoria in campionato e a Marassi, battendo il Torino, spezzando due lunghi sortilegi e tornando in corsa per la salvezza dopo una partita giocata per tre quarti del tempo in dieci, a causa della controversa espulsione di Ostigard.

Il Grifone passa al 14' con Portanova: discesa sulla destra di Frendrup che mette in mezzo, sbaglia l'uscita Berisha, il pallone passa tra le gambe di Izzo e finisce a Portanova che insacca. Al 20' Destro approfitta di un errore di Bremer per inserirsi in area di rigore e calciare, ma viene anticipato dal recupero dello stesso difensore granata. Ma il doppio giallo a Ostigard, appena al 24', complica la situazione. Peraltro l'intervento del norvegese, in occasione della seconda ammonizione, è vistoso senza essere realmente falloso. Blessin toglie Amiri per mettere Bani. Il Torino reagisce ma il Grifone controlla e si va al riposo con i rossoblù in vantaggio.

Al rientro, Hefti rileva Destro. Il Genoa pur in dieci si propone in avanti con Melegoni, il cui tiro viene ribattuto. Juric richiama Mandragora e Vojvoda per Brekalo e Ansaldi. La gara scorre combattuta e animosa, i ragazzi di Blessin non si accontentano di gestire il vantaggio ma provano a chiudere i giochi, pur con la massima attenzione alle folate offensive del Torino. Al 71' contropiede del Genoa che si affida alla velocità di Yeboah: uno contro uno su Bremer e destro dal limite dell'area: presa di Berisha. Al 74' Rodriguez a sinistra trova lo spazio per crossare per l'inserimento di Singo che, col destro al volo, alza troppo la mira. All'88' il Genoa ha l'occasione addirittura di raddoppiare. Yeboah s'invola sulla corsia mancina, servendo per Badelj che sfiora la traversa. Il Genoa porta così a casa tre punti pesantissimi per la salvezza.

GENOA-TORINO 1-0
RETE: 14' Portanova.
GENOA: Sirigu; Frendrup, Maksimovic, Ostigard, Vasquez; Sturaro, Badelj; Melegoni (69' Galdames), Amiri (25' Bani), Portanova (69' Yeboah); Destro (46' Hefti). All. Blessin.
TORINO: Berisha; Izzo, Bremer, Rodriguez (81' Buongiorno); Singo (81' Zaza), Mandragora (51' Brekalo), Lukic, Vojvoda (51' Ansaldi); Pobega, Pjaca; Belotti. All. Juric.
ARBITRO: Mariani di Aprilia.
NOTE: espulso Ostigard al 24' per doppia ammonizione, ammoniti Bani e Pobega.