Sport

 

Il Rally Il Ciocco è stata la prova di apertura del Campionato Italiano Assoluto Rally che vede Fabio Andolfi e Manuel Fenoli al centro del Progetto Liguria ideato da Maurizio Rossi e sostenuto da aziende locali, a supporto di un pilota di casa.

I primi 120 chilometri di prove speciali della stagione hanno sancito i verdetti attesi da tutto l’inverno ed hanno dato una prima panoramica dei valori in campo, anche se le variabili lungo le strade garfagnine sono sempre pronte ad entrare in gioco ed a rimescolare le carte in tavola. Dalla prossima gara, il Rallye Sanremo, si potrà senza dubbio avere un quadro più realistico delle gerarchie di questo Italiano Rally 2022. Tutti i piloti avranno affinato la conoscenza con le vetture e si affronteranno ad armi pari sulle prove speciali liguri, trasmesse in diretta TV, web e social da Primocanale Motori.

Fabio Andolfi e Manuel Fenoli hanno chiuso al settimo posto una gara iniziata all’attacco ma poi proseguita con qualche difficoltà di adattamento alla nuova vettura, la R5 Evo curata dal Team MS Munaretto. Le prestazioni del pilota ligure sono andate via via migliorando, fino ad arrivare a ridurre drasticamente il distacco dalla testa della classifica nei risultati parziali delle singole prove. Qualche secondo di troppo perso nelle prime battute, impossibile da recuperare in gare con un chilometraggio relativamente corto, non ha però permesso all’equipaggio di Primocanale Motori di raggiungere il podio in una gara dominata da Andrea Crugnola. I risultati della seconda parte di gara confermano però che Fabio può senza problemi competere con i top driver e sono un’importante iniezione di fiducia per le gare successive.

“Dobbiamo sicuramente migliorare, però non sono del tutto scontento della mia gara. Il Ciocco è sempre un Rally duro e selettivo, le prove spesso presentano condizioni molto diverse tra loro ed il fondo viscido è sempre pronto a giocare brutti scherzi. Ora pensiamo al Sanremo sulle nostre strade di casa, dove ce la metteremo tutta per stare davanti”. Le parole di Fabio Andolfi all’arrivo sono chiare e fanno capire che l’obiettivo del driver ligure è il podio assoluto, certamente alla sua portata.