Sport

All'indomani della vittoria di Cremona, prima stagionale contro una concorrente diretta per la salvezza, non c'è tempo per rifiatare. La Sampdoria è attesa infatti da un impegno a dir poco proibitivo, sabato sera alle 20,45 a San Siro contro l'Inter. In panchina non ci sarà il vice di Stankovic: Nenad Sakic (nella foto), espulso da Maresca, è stato squalificato per un turno.

In ossequio alla scaramanzia, che in questi casi non va trascurata, è probabile che la squadra di Stankovic giochi ancora con la maglia giallocerchiata, la "terza" stagionale inaugurata proprio a Cremona per un successo che mancava dalla penultima dello scorso campionato, 16 maggio e 4-1 alla Fiorentina. Per quanto riguarda le trasferte nella San Siro nerazzurra, l'ultimo successo della Sampdoria in casa dell'Inter risale al 3 aprile 2017, 2-1 con gol iniziale nerazzurro di D'Ambrosio al 35' e, nella ripresa, rimonta con Schick (50') e Quagliarella su rigore (85'). Non è molto lontano nel tempo l'ultimo confronto milanese tra Inter e Doria, che nello scorso campionato si era tenuto all'ultimo atto, 22 maggio alle 18, finito con un 3-0 (reti tutte nel secondo tempo tra il 49' e il 57', sigillo di Perisic e doppietta dell'ex doriano Correa) ormai irrilevante sia per i blucerchiati, già salvi, che per i padroni di casa incapaci di raggiungere i concittadini del Milan nella volata scudetto.

Il tecnico blucerchiato Stankovic tornerà nello stadio che lo aveva visto, da giocatore, protagonista della tripletta 2010 (Champions, Campionato e Coppa Italia) agli ordini di Mourinho, ora alla Roma e appena sfidato a Marassi. Ma non ci sarà tempo per le emozioni: il mister serbo vuole tornare a casa con un altro risultato utile. Alla ripresa, con i giocatori divisi tra scarico per quelli con maggiore minutaggio e seduta ordinaria per gli altri, da verificare le condizioni di Murru e Rincon, usciti anzitempo dal campo. Differenziato tra campo e palestra per Harry Winks e Jeison Murillo; ancora nella fase di riabiliazione Manuel De Luca. Per la giornata di mercoledì è in programma un allenamento pomeridiano. Acciacchi a parte, si profila una probabile conferma della formazione di Cremona.