Sport

Il successo contro il Cosenza e gli arbitri porta la firma del tecnico Blessin che ha gestito il match, sconvolto prima dall’espulsione di Bani e poi dal rigore ai calabresi alla fine del primo tempo che poteva cambiare la sfida, con cambi azzeccati (Ilsanker centrale per Jagiello, fino a Vogliacco e Toure) e con variazioni tattiche dettate dal giocare per un’ora in dieci.

Una prova di forza importante che ha riportato i rossoblu in alto in classifica nel plotone delle prime. Gudmundson ancora decisivo con tante azioni, Coda freddo dal dischetto per il gol del vantaggio che ha tolto dall’imbarazzo una squadra inizialmente lenta e prevedibile. Bene Sabelli e poi Strootman perfetto e provvidenziale con la rete del raddoppio, un po’ sottotono Aramu. Ripresa a senso unico col Cosenza devitalizzato come il direttore di gara Baroni che nell’intervallo si deve essere reso conto dei disastri fatti a danno di Martinez e compagni.

Genoa ancora ok fuori casa e con la media inglese di nuovo conquistata. Ma ora, oltre alla partita di martedì con la Spal in Coppa Italia che sarà l’occasione di vedere Puscas e gli altri meno impiegati, ecco tre partite verità con la Ternana capolista, poi in casa arriverà il Brescia e infine la visita alla Reggina. Un tris di avversarie di alta classifica che dirà il valore del Genoa. Si, perché fin qui Blessin ha fatto 16 punti con formazioni dal nono posto in giù e solo 2 con con chi sta nelle prime otto, Parma e Cagliari in casa. Ora si fa sul serio e fare punti con chi ha ambizioni di promozione significherebbe svoltare del tutto anche perché a seguire ci sarebbero avversarie meno attrezzate come Como, Cittadella e SudTirol.

Blessin si è detto fiero della squadra perché ha messo il carattere. Il Genoa c’è e può solo migliorare, soprattutto in casa.

ARTICOLI CORRELATI

Sabato 15 Ottobre 2022

Derby in Parlamento, c'è chi tifa Genoa, Samp ma anche Spezia e Sanremese

La leggenda narra che Palmiro Togliatti, segretario dell’allora Partito Comunista Italiano, dopo aver preso in castagna il collega di partito Pietro Secchia gli urlò a gran voce: «Come vuoi pretendere di fare la rivoluzione se non sai i risultati della Juventus?». Gli italiani è vero sono da sempre
Sabato 15 Ottobre 2022

Blessin felice: "Sono fiero del Genoa soprattutto per il secondo tempo"

COSENZA - A fine del match Alexander Blessin ha fatto un gesto che spiegava tutta la sua gioia per la vittoria di Cosenza del suo Genoa: due mani sul bassoventre per dire a tutti che gli attributi questa squadra c’è l’ha avendo vinto in dieci per un’ora e con un arbitro in confusione totale nel dare
Sabato 15 Ottobre 2022

Strootman leader del Genoa e goleador: "Vittoria importante e meritata"

Non ha dubbi Kevin Strootman a gioire per la vittoria del Genoa a Cosenza che porta pure la sua firma con un gran gol: “Un successo di squadra perché conquistata da tutti. Siano rimasti in dieci e non era facile. Tre punti fondamentali e molto importanti. Dobbiamo migliorare, ma siamo concentrati su
Sabato 15 Ottobre 2022

Coda e Strootman, il Genoa vince 2-1 a Cosenza: Grifone in 10 per un'ora

Tutte le reti nel primo tempo. Al 34' l'arbitro Baroni espelle Bani per doppio giallo. Il Grifone nella ripresa controlla il match e non soffre praticamente mai gli attacchi dei padroni di casa