Sport

GENOVA - È stato ancora una volta se non decisivo, molto importante. Gudmundsson a Ferrara non avrebbe dovuto giocare perché ancora squalificato, ma i legali rossoblù hanno ottenuto uno sconto e così Blessin l’ha mandato subito in campo. Primo tempo così così meglio con più spazi nella ripresa e alla fine è arrivato il gol, il primo per l’islandese che lascia sempre le sue impronte sulle partite del Grifone.

Infatti con il Palermo la sua assenza si è sentita eccome. Gudmundsson è l’ottavo giocatore diverso ad essere andato in rete in questa cooperativa del gol. Una specie di ottovolante che tra alti e bassi sta portando punti alla classifica. Entusiasmo in casa rossoblù anche per la prima marcatura su azione di Coda che venerdì col Cagliari vorrà ripetersi al Ferraris dive ha siglato solo su rigore. Contro i sardi saranno da valutare Badelj (Strootman ha fatto una gran partita) e Jagiello colpito duro da Mecariello. Servirà contro la squadra di Liverani il Genoa migliore perché i sardi sono in crisi e per questo a caccia di rivalsa.

 

TAGS