Sport

GENOVA -  Un Genoa non bello ma efficace porta a casa la prima vittoria di campionato al Ferraris, passando 1 a 0 sul Modena grazie al gol di Jagiello nel finale di primo tempo. Tante le occasioni non ottimizzate dal Grifone, che ha poi rischiato di subire il gol ei gialloblù. Bene Portanova - oggi assist man - e Martinez, sotto tono i vari Hefti, Badelj, Pajac e Massimo Coda, poco coinvolto nella manovra. Ma per Blessin ed il Genoa oggi l'importante era troncare la serie di partite senza vittoria.

LA CRONACA

Ritmi alti al Ferraris con la prima ghiotta occasione per il Genoa: all'8' lancio lungo preciso di Yalcin per Portanova che aggancia e crea lo spazio a sinistra, da buona posizione il suo tiro finisce di molto a lato della porta. All'11 giro palla del Genoa che finisce con Pajac, sinistro rasoterra dal limite che non crea pericoli a Gagno.

Semina il panico Portanova che vince il duello fisico, penetra in area per servire compagni, un rimpallo favorisce Coda che non riesce né a concludere né a passare. Ma al 13' è il Modena che va vicinissimo al vantaggio con Diaw: il numero 99 va in percussione ed entra in area liberandosi della difesa, super intervento di Martinez che si oppone col corpo.

Occasione per il Genoa al 18' con Yalcin che filtra per Pajac a sinistra, cross bello ma Dentello anticipa Portanova sotto porta. Poi su corner stacca bene Vogliacco, ma il pallone finisce fuori. 

Rischio enorme per il Genoa al 28' con l'arbitro che assegna il calcio di rigore al Modena per spinta su Diaw, ma il guardalinee va su con la bandierina: il VAR conferma il fuorigioco. Prima conclusione in porta di Yalcin che si libera a sinistra, Gagno si oppone con i piedi. Poco dopo il turco trova Jagiello a destra, tiro ad incrociare del polacco che stringe troppo la conclusione.

La partita si sblocca al 44' in favore dei rossoblù: imbeccato dal tacco di Portanova, destro rasoterra ad incrociare per il centrocampista polacco che trafigge Gagno.

Nella ripresa il primo squillo è ancora di Jagiello, destro preciso ma debole che finisce tra le mani di Gagno. Ma si rende pericoloso anche il Modena con il neo entrato Falcinelli, l'ex Sassuolo riceve al centro e calcia debolmente da ottima posizione. 

Rischia il patatrac in pochi secondi il Modena, palla persa velenosamente in favore di Portanova che serve Coda, che cerca un dribbling di troppo e viene rimontato: poco dopo da solo avanti al portiere Badelj non riesce a scartarlo.

Al 55' palo di Pajac su sponda di Coda, sinistro violento che scheggia il palo esterno alla sinistra di Gagno. Problemi per Vogliacco che deve lasciare il campo, al suo posto Bani. Entrano anche Aramu e Yeboha per Yalcin e Jagiello.

All'82' rischio per il Grifone in contropiede, fallo non fischiato su Portanova, sulla ripartenza il Modena sfiora il gol con il sinistro incrociato di Bonfanti. Poi ultime sostituzioni per ambedue le compagini con il ritorno in campo per i rossoblù di Strootman al posto di Portanova mentre Ilsanker sostituisce Bedelj.

Al 90' botta di Coda servito da Strootman che impegna il portiere del Modena. Cinque minuti di recupero. In pieno recupero ci prova anche Aramu ma il portiere del Modena para ancora.  Poi arriva il triplice fischio finale.

  

LE FORMAZIONI UFFICIALI:

GENOA (4-3-3): Martinez; Hefti, Vogliacco (dal 72'Bani), Dragusin, Pajac; Badelj (dall'85' Ilsanker), Frendrup, Jagiello (dal 60' Aramu); Portanova (dall'85' Strootman), Yalcin (dal 72' Yeboah), Coda. Allenatore Blessin

MODENA (4-3-2-1): Gagno; Oukhadda (dal 79' Bonfanti), Silvestri, Cittadini, Azzi; Armellino (dall'85' Tremolada), Magnino, Gargiulo (dal 79' Panada); Mosti (dal 46' Giovannini), Marsura (dal 46' Falcinelli) ; Diaw. Allenatore Tesser

Ammoniti: Gargiulo, Diaw, Magnino, Silvestri, Oukhadda (M)

Arbitro: Zufferli di Udine