Sport

Luca Gotti, tecnico dello Spezia, rispetta la Sampdoria: "Ha avuto un calendario analogo al nostro che penalizza la classifica. Domani troviamo una squadra forte ma dobbiamo pensare a noi. Loro sono più bravi su certe cose e quindi dovremmo indirizzare la partita su terreno che ci è più congeniale. Dovremo affrontarla al massimo".

IL GRANDE EX - In campo si potrebbe vedere l'ex blucerchiato Ekdal: "In allenamento è stata la sua miglior settimana da inizio anno, con continuità, sta migliorando parecchio. Potrebbe giocare, spesso l’ho forzato ma non era ancora in grado, ora è migliorato molto".

INFERMERIA - Per quanto riguarda la situazione generale del gruppo: "Reca ha avuto un problema sul finire della partita di Napoli, un problema che tra l’altro è una concausa del gol subito, dopo il quale non è più rientrato. Sembrava un problema serio, fortunatamente nulla di grave, domani ci sarà. Gyasi si allena regolarmente e ci sarà. Niente da fare per Sala che ha avuto un problema in settimana, Verde, Maldini e Amian ne avranno ancora per un bel po’. Ferrer invece sta recuperando lentamente, potrebbe essere in panchina per far gruppo".

NAPOLI - Gotti torna sulla sconfitta di Napoli: "La squadra di Spalletti è difficilissima da affrontare, sta mettendo in difficolta tutti a qualsiasi livello. Noi abbiamo cercato di fare la nostra partita, puntando a portare via dei punti, nel primo tempo alcune cose le abbiamo fatte peggio è questo ci ha fatto subire il Napoli.
A metà secondo tempo per 15 minuti la squadra ha risposto alla grande, portandomi a pensare di portar via anche i 3 punti. Siamo andati via con il grande dispiacere di aver lasciato senza punti Napoli".

MODULO - "Difficile definire il sistema di gioco, siamo abituati a vedere squadre che costruiscono in un modo e difendono in un altro anche in base ai calciatori a disposizione. Questo sarà sempre così da qui in avanti, ci sono cose viste a Napoli che potremo rivedere anche contro la Sampdoria. Recuperiamo Strelec, finalmente a completa disposizione. Il problema del gol è una cosa che dobbiamo porci come squadra, non solo come attaccanti. A Napoli ci sono state due situazioni in cui abbiamo portato giocatori che hanno creato superiorità numerica in area di rigore avversaria, ma non siamo stati in grado di sfruttare l’occasione favorevole. Anche il gol degli avversari è arrivato da un azione in cui eravamo in superiorità numerica, dobbiamo migliorare nella gestione di questi momenti".